Pianezza (Torino), incendio al deposito di materie plastiche Omnia Recuperi

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 marzo 2018 20:13 | Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2018 20:13
Incendio al deposito di materie plastiche di Pianezza (Torino)

(Foto Ansa)

TORINO – Incendio in un deposito di materie plastiche destinate al riutilizzo a Pianezza, nella prima cintura di Torino. 

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Per spegnere il rogo sono dovute intervenire quindici squadre di vigili del fuoco, che hanno lavorato per quasi dieci ore. Nessuna persona è rimasta ferita o intossicata, ma il denso fumo nero sprigionato per ore ha creato apprensione tra gli abitanti di alcuni quartieri di Pianezza e della vicina Collegno.

L’Arpa (Agenzia regionale di protezione ambientale) non ha riscontrato soglie di inquinanti pericolosi per la salute né nell’abitato di Pianezza né in Comuni vicini, ma l’esito completo delle analisi sui campioni prelevati si saprà solo nei prossimi giorni.

Il rogo è scoppiato poco prima dell’alba, alla Omnia Recuperi, specializzata nel recupero di imballaggi in plastica, in strada Signagatta, nella zona industriale della cittadina. Sul posto sono subito intervenute 6 squadre dei Vigili del fuoco, ma per l’altezza della fiamme e l’ampio fronte del rogo è stato presto necessario chiedere rinforzi a Torino e a distaccamenti vicini.

I pompieri hanno fronteggiato le altissime temperature provocate dal rogo anche con la nebulizzazione dell’acqua, indossando speciali protezioni contro il calore più intenso. Il sindaco di Pianezza, Antonio Castello, ha pubblicato un post su Facebook per informare e rassicurare i cittadini: “Il vasto incendio – ha spiegato – ha interessato solo il piazzale antistante una ditta. Grazie all’intervento dei vigili del fuoco di Torino e di altri distaccamenti locali l’incendio è stato sempre sotto controllo. L’Arpa Piemonte ha continuamente monitorato la qualità del’aria, constatando che non è mai esistito alcun rischio per la salute pubblica”.

I carabinieri, che indagano sull’incendio alla Omnia Recuperi, hanno acquisito i filmati delle telecamere installate nella zona industriale. In attesa della relazione dei Vigili del fuoco, non è escluso il dolo. Poche ore prima dell’allarme alla Omnia Recuperi nella vicina Collegno i Vigili del fuoco avevano dovuto intervenire per spegnere un principio di incendio in un centro di raccolta rifiuti di un’azienda pubblica.