Pillow Fight a Roma. Sabato alla Piramide, il 13 si bissa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 novembre 2014 12:47 | Ultimo aggiornamento: 11 novembre 2014 12:47
Pillow Fight a Roma. Sabato alla Piramide, il 13 si bissa

Pillow Fight a Roma. Sabato alla Piramide, il 13 si bissa

ROMA – La Pillow Fight, la “guerra” a colpi di cuscino, arriva a Roma. Il primo appuntamento è stato sabato 8 novembre in piazzale Ostiense, vicino alla Piramide Cestia, e il 13 si ripete. L’obiettivo è radunare diecimila partecipanti.

La piazza della prossima Pillow Fight, però, resta segreta fino all’ultimo, come vuole il gioco, inventato a Londra e importato ormai in mezzo mondo.

Protagonisti per lo più giovani tra i 19 e i 25 anni, ma ci sono anche genitori con figli e over 60. E soprattutto donne.

Spiega Valeria Arnaldi sul Messaggero:

”La prima regola del Pillow Fight “club” è parlarne. Sempre, ovunque e a chiunque. Perché il gioco funziona attraverso il tam-tam. E attraverso il tam-tam è diventato moda. È stata la Piramide lo sfondo scelto, ieri, per l‘ultimo massive pillow fight flash mob, in realtà primo di una vera e propria scalata al Guinness dei primati, che il 13 dicembre, dovrebbe riunire in una piazza, segreta fino all’ultimo come vuole tradizione dei flash mob, circa diecimila romani – e non solo – armati di cuscino.

Una sfida che la città ha tutta l’intenzione di non mancare, a giudicare dal numero di fan e web-condivisioni della notizia. D’altronde, non sono state mancate neanche le precedenti “cuscinate” di gruppo, che hanno riunito centinaia di persone a Villa Borghese e Bocca della Verità. Cuscini in festa.

(…) Se la prima regola è diffondere l’invito, la seconda è combattere in modo ordinato. Si arriva puntuali. Non si deve colpire «chi ti prega pateticamente di non farlo». E non si deve esagerare: «Chi verrà sorpreso a giocare con cattiveria verrà inevitabilmente messo in mezzo». Ultimo punto: chi rompe il cuscino, raccoglie le piume. Questione di pulizia e, appunto, ordine”.