Rai, concorso in trasferta per 4982 giornalisti. A Bastia Umbra per 100 posti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Giugno 2015 17:06 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2015 17:11
Concorso Rai

1 luglio 2015, il concorso Rai

ROMA – Appuntamento il giorno 1 luglio a Bastia Umbra, a due passi da Perugia. Là si presenteranno in 4982. Tutti giornalisti professionisti con in mente un obiettivo preciso: un posto in Rai. Posto che potrà diventare realtà solo per un centinaio di loro.

Particolare, e discussa, la sede dove si terrà la prima prova dell’esame. Bastia Umbra non è certo il posto più comodo d’Italia da raggiungere per persone che arriveranno da ogni angolo del Paese. E proprio per questo la prova (un test da un centinaio di domande) inizierà alle ore 10:30 invece che alle canoniche 8:30. Chi riuscirà a superare la prima prova (i quasi 5mila verranno ridotti a 400) dovrà sostenere una seconda prova ancora in data da fissare: si parla di 3 o 8 luglio. Ma non c’è nulla di ufficiale.

La scelta di data e sede ha fatto arrabbiare diversi candidati (qui la pagina facebook con le informazioni) e soprattutto il presidente dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino. A far discutere sono la sede decentrata, la data (luglio, un mese in cui molti hanno già programmato partenze) e soprattutto lo scarsissimo preavviso: appena venti giorni di tempo per un concorso atteso 25 anni e cui i partecipanti hanno fatto domanda oltre un anno fa senza nel frattempo ricevere nessun tipo di comunicazione.

La commissione d’esame sarà composta da: Ferruccio De Bortoli (presidente), Filippo Anastasi, Alessandro Casarin, Alberto Maccari, Fabrizio Maffei, Roberto Mastroianni, Daniela Tagliafico.