Roma: abusi su una ragazza di 13 anni, arrestato minorenne romeno

Pubblicato il 14 giugno 2010 10:28 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2010 17:27

Un romeno di 16 anni è stato arrestato per violenza sessuale aggravata nei confronti di una connazionale di 13 anni. L’episodio è accaduto a Tivoli. Il ragazzo nella notte tra domenica e lunedì è stato arrestato dai carabinieri a Roma, dove si era nascosto nel campo nomadi di via di Salone.

Domenica pomeriggio la ragazzina si era presentata, accompagnata dalla madre, all’ospedale San Giovanni Evangelista con contusioni in tutto il corpo, spiegando di aver subito un tentativo di violenza sessuale. I medici hanno avvisato i carabinieri della compagnia di Tivoli, ai quali la tredicenne ha raccontato di essere stata obbligata a salire su una automobile di grossa cilindrata per essere portata in un luogo isolato, dove il sedicenne, dopo averla immobilizzata, ha provato a violentarla.

Il ragazzo però non è riuscito a portare a termine la violenza proprio perché la vittima ha reagito con forza. Poi il ragazzo ha anche cercato di comprarsi il silenzio della tredicenne offrendole dei soldi. Nel corso della notte i carabinieri della stazione di Tivoli hanno proceduto al fermo del sedicenne romeno che, a quanto si é appreso, si era invaghito della ragazzina; attualmente si trova in un centro di prima accoglienza di Roma, a disposizione dell’autorità giudiziaria, davanti alla quale dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata.