Roma: si finge postino e entra in casa col complice. Proprietaria legata, imbavagliata e derubata

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 27 marzo 2019 12:29 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2019 12:29
Roma Gianicolense: si finge postino e entra in casa col complice. Proprietaria legata, imbavagliata e derubata

Roma: si finge postino e entra in casa col complice. Proprietaria legata, imbavagliata e derubata (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Si è finto un postino e così è entrato in casa: poi ha favorito l’ingresso del complice e insieme hanno legato e derubato la proprietaria di casa. E’ successo a Roma, dove la donna è stata legata, imbavagliata e rinchiusa nel bagno.

Il tutto è avvenuto in un palazzo di via Ferdinando Palasciano, nel quartiere Gianicolense. Intorno alle 10.40 del 26 marzo un italiano, vestito da postino, ha suonato alla porta con la scusa di dover recapitare un pacco. Ma quando la donna di 53 anni, ha aperto è entrato anche un complice dell’Est Europa armato pistola. I due rapinatori si sono fatti consegnare un anello e tre borse firmate.

La 53enne è stata rinchiusa in bagno, imbavagliata con nastro isolante e immobilizzata con delle fascette. E’ stata poi la donna, una volta riuscita a liberarsi, a dare l’allarme. Sulla vicenda indagano i poliziotti del commissariato Monteverde. (Fonte Ansa).