Savona, Sara Siter si impicca nella sua agenzia viaggi: suicidio per crisi

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Gennaio 2015 17:04 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2015 17:07
Savona, Sara Siter si impicca nella sua agenzia viaggi: suicidio per crisi

Savona, Sara Siter si impicca nella sua agenzia viaggi: suicidio per crisi

SAVONA – Si é uccisa per la crisi Sara Siter, 43 anni, titolare di un’agenzia di viaggi a Savona.

La donna ha aperto per l’ultima volta il suo ufficio, nel pomeriggio di venerdì, ha preso carta e penna ed ha scritto il suo ultimo messaggio alla madre, al fratello, ai familiari.

Poi è andata nel retro e si è impiccata con una sciarpa in bagno. La tragedia è stata scoperta dal fratello e dalla mamma che è stata colta da un malore e per assisterla è stato necessario l’intervento della Croce Rossa di Savona.

Per gli inquirenti non vi sarebbero dubbi. La porta del bagno era chiusa dall’interno e dal messaggio lasciato ai familiari emergerebbe, stando a quanto trapelato, tutta la preoccupazione della donna per la crisi che ha investito il suo settore.