Smog, blocco auto diesel in Emilia Romagna, Piemonte, Veneto: limitazioni, orari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2018 13:56 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2018 13:56
smog blocco auto

Smog, blocco auto diesel in Emilia Romagna, Piemonte, Veneto: limitazioni, orari

TORINO – È allerta smog in molte regioni del Nord Italia. In molte città è scattato il blocco del traffico a veicoli diesel fino a Euro 4. Vietata la circolazione anche ai mezzi a benzina, divieti di sosta con motori accesi, ma anche riscaldamenti abbassati in molte case e negozi.

EMILIA ROMAGNA – A Bologna previsto lo stop ai veicoli benzina euro 0-1 e diesel fino a euro 4, riscaldamenti abbassati in case e locali commerciali e divieto di biomasse nel riscaldamento domestico. In particolare, il blocco della circolazione è attivo nella fascia oraria compresa tra le 08:30 e le 18:30. 

Le misure antismog sono previste anche a Ferrara, Ravenna e Rimini. A Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Forlì-Cesena i blocchi sono già scattati lunedì scorso. Oggi la proroga. Le misure anti-smog rimarranno in vigore fino a lunedì 10 dicembre. Poi il nuovo bollettino. 

PIEMONTE – Il blocco dei diesel fino a euro 4, previsto fino al 10 dicembre, è sospeso oggi a Torino per lo sciopero del trasporto pubblico locale. Da sabato riprendono le limitazioni fino a lunedì. Se lunedì i provvedimenti dovessero essere estesi, causa il non abbassamento dei livelli di smog, i divieti si estenderanno: non potranno circolare auto e furgoni diesel fino a euro 5 immatricolate prima del 1 gennaio 2013 e a benzina con omologazione euro 1. I comuni interessati sono Torino, Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria Reale.

VENETO – Anche il Veneto è nella morsa dello smog. Il piano per contenerlo si applica a Padova – livello arancione – con il blocco dei diesel fino a Euro 4 (lo stop non vale per quelli commerciali): nell’area ne sono registrati 70 mila. Lunedì scorso si è toccato il livello più alto, in città: 74 microgrammi per metro cubo. Il Ponte dell’Immacolata sarà tutto a traffico ridotto e l’amministrazione offre parcheggi gratis ai margini della città per invogliare all’uso dei mezzi pubblici. Già ora si inziia a ragionare sulla possibilità di un divieto per tutte le feste natalizie: dal 17 dicembre al 4 gennaio. Le piogge previste, tuttavia, potrebbe far rientrare le ipotesi più pesanti. Auto ferme anche a Venezia, Vicenza e Rovigo.