Scosse di terremoto a Isernia, tutti in strada

Pubblicato il 29 maggio 2010 20:30 | Ultimo aggiornamento: 29 maggio 2010 21:31

Monteroduni, epicentro della scossa

Alcune scosse di terremoto sono state avvertite in maniera distinta a Isernia dove la popolazione si é riversata nelle strade, nel timore di una replica di quanto avvenuto all’Aquila il 6 aprile 2009.

Fino a questo momento non si hanno notizie di eventuali danni, né di epicentro e intensità. Molti cittadini hanno abbandonato le abitazioni.

La prima scossa – secondo quanto riporta il Centro sismologico euro-mediterraneo – ha avuto una magnitudo di 3.2 con epicentro a tre chilometri a nord-ovest di Monteroduni (Isernia). Alla prima scossa delle 17:04, ne sono seguite altre tre: alle 17:29 e alle 17:38, entrambe di magnitudo 2.2, e alle 19:11, di magnitudo 2.3. Le ultime scosse hanno avuto un epicentro leggermente più a nord rispetto alla precedente, secondo quanto riporta il Centro sismologico euro-mediterraneo. In tutta la giornata, quindi, il territorio isernino è stato interessato da quattro scosse di terremoto.

Proprio oggi, in questo paese, è stata posta la prima pietra del nuovo edificio scolastico che sarà costruito in base alla normativa antisismica.