Roma. Ufo alla Garbatella? No, palloncini fatti a cuore per un matrimonio

di Maria Benedetta Errigo
Pubblicato il 22 Luglio 2014 8:00 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2014 12:14
Roma. Ufo alla Garbatella? No, palloncini fatti a cuore per un matrimonio

Roma. Ufo alla Garbatella? No, palloncini fatti a cuore per un matrimonio

ROMA – Gli avvistamenti di Ufo continuano a fare discutere, nel bene e nel male. Stavolta torniamo a parlare dell’avvistamento dello scorso giugno nei cieli della Garbatella, evento di cui Blitz Quotidiano si è già occupato.

Questi i fatti: lo scorso 1. giugno alla Garbatella era stato organizzato un convegno ufologico dal Gruppo Skywatcher di Roma.

Danilo Iosz e Massimiliano Buttarelli, gli organizzatori, si sono ritrovati nel nel mezzo di un avvistamento di una flottiglia luminosa proprio durante il convegno:

“ Una flottiglia di sfere luminose è apparsa, per circa 10 minuti, nei cieli della capitale lasciando di stucco le persone accorse all’esterno per raccogliere testimonianze con filmati e registrazioni video”.

E non solo i partecipanti al convegno si sono riversati per la strada, ma si sono fermati anche alcuni passanti che hanno iniziato a filmare l’avvistamento. “Un vero e proprio avvistamento di massa – dice Danilo Iosz dal sito Segni dal Cielo un “segno” indelebile che ha avuto, per noi del Gruppo Skywatcher Romano, un significato che va oltre qualsiasi linea di confine posta dalla più ferrea razionalità e ci ha lasciato con un solo meraviglioso messaggio: “Esistiamo e siamo qui per voi!”.

Un avvistamento particolare, che però ha lasciato anche il segno a polemiche, visto che gli organizzatori del convegno sono anche stati accusati di avere organizzato appositamente un falso avvistamento di palloncini luminosi.

Tiziano Farinacci e Alessandro Novelli di Italian Research hanno analizzato il video e hanno dato la loro versione di come potrebbero essere andate davvero le cose quel 1 giugno, aggiungendo poi altri particolari

“ Il nostro approccio riguardo al fenomeno, presa visione del filmato, è stato da subito piuttosto scettico, in quanto non abbiamo minimamente ravvisato gli estremi per un’interpretazione ultraterrena di quanto ripreso dai sopraccitati interpreti, ma l’esporre le nostre considerazioni in merito ha provocato reazioni indignate, con conseguenti bannaggi, insulti e provocazioni”.

In poche parole, i rappresentanti di Italian Research affermano di aver ricevuto, dopo varie peripezie, il video da analizzare e di aver concluso che probabilmente si trattava di palloncini bianchi a forma di cuore lanciati da alcuni partecipanti a un matrimonio.

Il loro approccio scientifico alla questione ha permesso loro di giungere a queste conclusioni, supportate da prove e controprove di analisi del video, come appunto si può approfondire sul loro sito internet, ma che queste loro conclusioni non sono state bene accettate.

Conclude Farinacci: “Quello che si cerca di dire è che, sebbene il nostro bisogno di credere, di sognare e di sperare, sia qualcosa con cui ognuno di noi si confronta giornalmente ed esiste, debba avere comunque un limite”.

Un argomento, questo, che come si vede non manca di generare polemiche, sostenitori e denigratori.

In fondo l’avvistamento di un Ufo è una cosa molto particolare, che permette ancora di sognare che sia vita nell’Universo oltre alla nostra.