Nuova bomba sulla Ditta inglese: un libro rivela umilianti retroscena della famiglia reale

Un nuovo libro rivela umilianti retroscena della famiglia reale, Harry e Meghan contro Kate, Camilla e le altre

di Maria Vittoria Prest
Pubblicato il 28 Novembre 2023 - 10:29
Nuova bomba sulla Ditta inglese: un libro rivela umilianti retroscena della famiglia reale, Harry e Meghan contro Kate, Camilla e le altre. Foto Ansa

(foto Ansa)

Una bomba è esplosa sulla famiglia reale inglese sotto forma di libro. Il titolo è Endgame, Fine del gioco.

Ancora una volta è la coppia Harry-Meghan a mettere in subbuglio la Ditta, the Firm, come i giornali britannici chiamano confidenzialmente la Casa Reale.

In Italia la Ditta è il vecchio PCI di Bersani D’Alema & C. Da loro sono Carlo e i suoi parenti.

La serie di rivelazioni che si sono succedute da quando l’ex attrice americana Meghan Markle ha sposato il secondogenito di Carlo e Diana è abbastanza indecorosa anche perché si tratta di piccole beghe domestiche indegne di persone che guidano uno dei Paesi più importanti del mondo.

In Italia, dove ci siamo liberati di re, regine e affini 77 anni fa, leggiamo divertiti e anche un po’ delusi da quelle prove di meschinità. Autore di Endgame è il biografo reale Omid Scobie.

Il libro è stato pubblicato inizialmente in Australia prima della sua uscita nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Il libro, rivela il Daily Mirror, contiene rivelazioni bomba sul principe Harry e Meghan Markle, nonché sul re Carlo, sul principe e sulla principessa del Galles.

Gli umilianti retroscena della famiglia reale: Harry e Meghan contro Kate, Camilla e le altre

Nel libro appena pubblicato viene esaminata la relazione tra Harry e suo padre, re Carlo, e si sostiene che il re Charles era “cauto” quando parlava con il figlio minore dopo la pubblicazione del suo controverso libro di memorie Spare.

Nell’autobiografia, Harry ha divulgato storie molto personali sui suoi parenti reali, incluso il fatto che suo padre non lo ha abbracciato dopo la tragica morte di sua madre, la principessa Diana. Nel suo libro, Scobie scrive di una conversazione tra Harry e suo padre in seguito alla pubblicazione di Spare all’inizio dell’anno.

Una fonte afferma che il re ha voluto “limitare la loro discussione ad uno scambio innocuo”. La fonte ha aggiunto: “Per quanto riguarda Harry, il messaggio che circolava in famiglia era di non fidarsi di lui… tutti hanno preso la cosa molto sul serio”.

Re Carlo “ha definito Harry uno stupido sulla scia della serie Netflix”.

Nel frattempo, il libro sostiene anche che si diceva che Carlo fosse tutt’altro che felice con Harry dopo che il suo esplosivo documentario su Netflix aveva fatto irruzione nella famiglia reale.

Oltre a una conversazione rivelatoria con Oprah Winfrey nel 2021 e al suo libro di memorie, Harry ha condiviso storie intime nel suo libro di memorie intitolato Spare, oltre ad aver parlato di questioni nel suo documentario Netflix, Harry & Meghan.

Scobie scrive che all’indomani della serie in onda su Netflix: “A Buckingham Palace, le teste erano nelle mani e le emicranie si stavano preparando”. Descrive come lo spettacolo abbia tolto il vento alle vele di tutti, e cita un assistente che ha detto di Charles: “(Lui) è passato dal non volere che nessuno parlasse di suo figlio al criticare apertamente ‘quello sciocco’.

La serie Netflix, uscita lo scorso dicembre, era composta da sei episodi. All’epoca si pensava che la visione fosse stata scomoda per Charles, William, Kate e il resto della famiglia reale – e il nuovo libro sembra sostenere che effettivamente fosse così. Il libro ricorda quando a Harry e Meghan è stato chiesto di lasciare la loro casa nel Regno Unito, Frogmore Cottage, all’inizio di quest’anno.

La proprietà era stata donata a Harry e Meghan dalla defunta regina Elisabetta dopo il loro matrimonio nel 2018, ma a marzo è stato rivelato che gli era stata tolta e Harry e Meghan hanno confermato che era stato loro “chiesto di liberarla”. Endgame afferma che Harry implorò di poter utilizzare il Frogmore Cottage nella tenuta di Windsor quando lui e Meghan visitarono il Regno Unito e lo spinse a chiedere a suo padre: “Non vuoi più vedere i tuoi nipoti?”.

Si sostiene anche che sia stata la zia di Harry, la principessa Anna, a “persuadere Carlo a ritirare l’uso” del cottage a Windsor alla coppia. Scobie scrive che Anne era “in prima linea tra i sostenitori dell’approccio fermo” adottato dal Palazzo nel liberare la proprietà. Si dice, tuttavia, che Harry e Meghan avessero un sostenitore nel Principe Edoardo, che secondo quanto riferito era “a disagio” per il benessere mentale del nipote.

Nel frattempo, un altro problema che il libro sostiene abbia lasciato Harry e Meghan “feriti” è il modo in cui c’è stato un ritardo nella concessione ai loro figli dei titoli di Principe e Principessa. Non appena il nonno, re Carlo, salì al trono, i giovani poterono utilizzare i titoli di nipoti del monarca.

Tuttavia, ci sono voluti sei mesi interi perché ciò si riflettesse sul sito ufficiale della famiglia reale, dove i nuovi titoli per i figli di William e Kate, George, Charlotte e Louis, sono stati aggiornati molto prima. In Endgame, si afferma che Charles inizialmente evitò l’argomento fino all’inizio del 2023 quando disse a Harry che l’avrebbe “reso ufficiale”, ma non fu fatto nulla fino a un mese dopo, quando un addetto stampa disse alla squadra di Harry e Meghan che il cambiamento sarebbe stato apportato.

Scobie scrive: “Il Palace ha attribuito il ritardo al programma di aggiornamento periodico del sito, ma si è rifiutato di spiegare perché non hanno semplicemente cambiato i titoli contemporaneamente alla pubblicazione dei nuovi titoli del Galles di William e Kate nel settembre 2022.

Nel frattempo, quando Lilibet, che ora ha due anni, è stata battezzata all’inizio di quest’anno in California, Charles non ha partecipato – e il libro afferma che è stato invitato ma ha rifiutato l’invito a causa di “conflitti di programmazione”.

Quando si tratta di altri inviti, il libro afferma che Harry e Meghan sono rimasti all’oscuro se avrebbero ricevuto un invito per l’incoronazione di re Carlo a maggio. Alla fine Harry ha partecipato da solo alla storica occasione mentre Meghan è rimasta in California con i bambini. Endgame afferma che Harry e Charles si erano parlati all’inizio del 2023, ma in seguito afferma che il re era “ostinatamente difficile da definire”, lasciando i Sussex a chiedersi se fossero stati invitati allo spettacolo.

Il libro afferma: “Le sue risposte [di Charles] alle domande di Harry sulla sua presenza furono nella migliore delle ipotesi vaghe. ‘Io… non ho deciso’ disse a suo figlio durante un telefonata di inizio febbraio avviata da Harry” e solo alla fine di marzo l’invito fu confermato. Kate “rabbrividisce quando viene menzionata Meghan”. Nonostante siano cognate, la principessa del Galles e Meghan Markle non sono mai andate davvero d’accordo e ora si dice che abbiano una relazione inesistente.

E secondo Endgame, le due donne non si scambiano parole dal 2019, con Kate che “fa spallucce” ogni volta che viene menzionata Meghan. Il libro aggiunge che Kate “ha immediatamente individuato una rivale” in Meghan, e aggiunge: “Ha passato più tempo a parlare di Meghan … che con Meghan.

Nel suo libro di memorie Spare, Harry racconta più volte che sua moglie sembrava ai ferri corti con sua cognata nei primi giorni della loro storia d’amore. Dice che le due donne hanno litigato sugli abiti da damigella d’onore nel periodo precedente al suo matrimonio che ha lasciato Meghan in lacrime e che Kate “ha fatto una smorfia” quando la duchessa ha preso in prestito il suo lucidalabbra.

Nel frattempo, Endgame dipinge un’immagine poco lusinghiera di una Kate che descrive come una reale che lavora “part-time” e si è guadagnata il soprannome di “Katie Keen” perché l’ufficio stampa del palazzo la nasconde, secondo quanto riferito, più in basso carico di lavoro dicendo che è “desiderosa di imparare”.

Facendo intendere che fa meno degli altri membri della famiglia reale senior, Scobie dice che la sua posizione è quella che gli altri genitori potrebbero “solo sognare” e insiste che “non ha intenzione di aumentare il suo carico di lavoro per 10-15 anni” finché i suoi figli non saranno cresciuti.

Scrive: “Anche la defunta Regina si prendeva dei periodi di tempo durante tutto l’anno per ricaricarsi, ma era anche nota per svolgere almeno trecento impegni all’anno. Fonti dicono che Kate rimane ‘concentrata come un laser’ sul suo dovere verso il Regno Unito. prima la famiglia, e poi la Corona.” Scobie definisce la futura regina “fredda” e afferma che, nonostante fosse una sostenitrice di una migliore salute mentale, Kate “ignorò le richieste di aiuto di Meghan” e non aveva “alcun interesse ad essere amica di sua cognata”.

Tuttavia, non è solo Kate ad essere scelta per il suo presunto trattamento nei confronti di Meghan, Endgame accusa anche la duchessa di Edimburgo di averla ignorata anche al funerale della defunta regina l’anno scorso. Si dice che durante la loro permanenza nel Regno Unito all’indomani della morte della defunta regina, Harry e Meghan furono “il destinatario di insulti e rifiuti”. Si aggiunge che “Camilla, Kate e Sophie hanno fatto di tutto per ignorare Meghan fuori dall’Abbazia di Westminster”.

Una fonte ha detto a Scobie: “Hanno fatto del loro meglio per rimanere concentrati sull’importanza del viaggio e per onorare Sua Maestà, ma essere trascinati di nuovo nell’ovile reale è stata un’esperienza spiacevole. “Così poco è cambiato, gli stessi vecchi viaggi di potere e balli attorno a vari protocolli.”

Il “casino reale” di Sophie ed Edward Nel frattempo, in altre parti del libro Sophie e il marito, il principe Edoardo, sono accusati dal signor Scobie di aver scritto “un’altra pagina da aggiungere alla storia dei recenti pasticci”. Si riferiva alle osservazioni fatte dal Duca e dalla Duchessa di Edimburgo in seguito all’esplosiva intervista di Harry e Meghan a Oprah.

Pochi giorni dopo la chiacchierata, Edward e Sophie hanno condiviso una risata sull’intervista bomba con The Telegraph, rispondendo scherzosamente: ‘Oprah chi?’ e “quale intervista?” quando gli è stato chiesto se si fossero sintonizzati o meno. In Endgame, Scobie scrive che questi “commenti sulla donna nera di maggior successo al mondo e su uno dei volti più grandi dell’intrattenimento li facevano sembrare soffocanti o ottusi nella migliore delle ipotesi, e casualmente bigotti nella peggiore”.

E continua: “La gaffe di Sophie contro Oprah è ancora un’altra pagina da aggiungere alla storia dei recenti errori”.

L’autore reale sostiene che le osservazioni di Sophie ed Edward potrebbero anche essere usate come prova per sostenere l’idea che la monarchia britannica sia una “organizzazione intollerante intrisa di fanatismo e privilegio”. In un’affermazione esplosiva sulla regina Camilla, il libro sostiene che lei condivide uno stretto rapporto con l’ex conduttore di Good Morning Britain Piers Morgan e che lei “lo ha ringraziato tranquillamente per aver difeso la Ditta” nel sulla scia dell’esplosiva intervista di Harry e Meghan a Oprah. Piers ha lasciato il breakfast show di ITV dicendo che si rifiutava di scusarsi per i suoi commenti su Meghan, dove la soprannominava ‘Principessa Pinnochio”. ” Altrove nel libro, Scobie afferma che Harry è stato “tenuto all’oscuro” del peggioramento della salute della sua defunta nonna, la regina, nelle ore prima della sua morte.

In Endgame, l’autore reale afferma che Harry e Meghan “non avevano idea” che la famiglia reale si stesse preparando per le ultime ore della regina mentre erano in viaggio nel Regno Unito. Scrive: “La mattina dopo, i Sussex non avevano idea che Buckingham Palace stesse già pianificando le ultime ore della Regina e i primi giorni della nuova era della monarchia – finché il telefono del duca non iniziò a squillare. Un numero sconosciuto. Di solito li ignorava. Meghan avrebbe esortato il marito a rispondere al telefono e lui avrebbe accettato la chiamata “appena prima che smettesse”. Il libro continua: “Harry non aveva parlato molto con suo padre quell’anno, ma non era il momento per tensioni tra padre e figlio. Charles gli disse che lui e Camilla stavano per lasciare Dumfries House per Balmoral, dove la principessa Anna era già al fianco della regina e disse a Harry di recarsi immediatamente in Scozia.