Napolitano nel Veneto alluvionato: “Non mi sostituisco a chi deve delle risposte”

Pubblicato il 11 Novembre 2010 11:11 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 11:49

Giorgio Napolitano

Sull’emergenza in Veneto Napolitano non ci sta ad addossarsi competenze e responsabilità che invece sono di altri. Lo ha detto nella sua visita a Padova, una delle città colpite dal maltempo. ”Io non posso sostituirmi a chi deve dare risposte avendo la competenza e la responsabilità ”. Il presidente della Repubblica ha parlato dopo l’incontro con i sindaci dei comuni alluvionati. ”Io mi sono impegnato a rappresentare le situazioni e i problemi che i sindaci mi hanno esposto, dando prova di aver fatto sforzi straordinari davanti all’emergenza”.

Il Capo dello Stato ha definito i sindaci alluvionati ”uomini e donne di fatica nelle istituzioni”. ”Certamente – ha spiegato Napolitano – perché sono alle prese con problemi assillanti”. ”Un sindaco – ha aggiunto – mi ha detto: ‘certo, nel mio programma elettorale non c’era scritto che avrei dovuto occuparmi di mille evacuati”’. Alla domanda se le risposte date finora dal governo per l’emergenza alluvione in Veneto fossero sufficienti, Napolitano ha detto: ”questo non posso dirlo”.

Napolitano ha poi incontrato i giornalisti del quotidiano Il Mattino di Padova e ha parlato delle prerogative del suo ruolo: “Un potere che un tempo veniva definito come un potere neutro, che non è stritolato nella mischia”.

5 x 1000