Renzi: “Legislatura fino al 2023 con o senza Conte”. M5s: “Stop giochini o si va al voto”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Novembre 2019 8:42 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2019 14:43
matteo renzi foto ansa

Matteo Renzi (Ansa)

ROMA – Vetture aziendali, plastica, zucchero: no a nuove tasse nella manovra, perché sarebbe “una mazzata alla classe media”; la legislatura durerà sicuramente fino al 2023, perché i numeri ci sono, se con o senza Conte “dipende da come funziona il governo”; ma “se qualcuno vuole andare a votare prima, basta che lo dica, ma poi si prenda le sue responsabilità”.

Intervistato dal Messaggero, Matto Renzi a tutto campo fra legge di bilancio e futuro della legislatura. E sull’emergenza migranti, “si deve andare in Africa con un progetto serio, europeo”.

M5s: “Stop a giochini di palazzo o si va al voto”

E dopo l’intervista, la replica di M5s non si è fatta attendere ed è arrviata tramite un post su Facebook: “Lo vogliamo dire chiaramente: non esiste futuro per questa legislatura se qualcuno prova a mettere in discussione il presidente Conte con giochini di palazzo, immaginando scenari futuri decisamente fantasiosi. Lo stesso vale anche se si continua a indebolire quest’Esecutivo attraverso messaggi che fanno male al Paese e che lo mettono continuamente in fibrillazione”. 

Nardella: “Dialogo con M5s deve andare avanti, anche Renzi lo sa” 

A rispondere indirettamente a quanto detto da Renzi è anche Dario Nardella, l’attuale sindaco di Firenze, un renziano che ha deciso di restare nel Pd. Secondo Nardella intervistato dal Corriere della Sera, “il Pd deve dialogare con M5S e Iv. Renzi è il primo a sapere che questo esperimento deve andare avanti”.

Il ribaltone, secondo Nardella “sarebbe autolesionista per il Pd, per Italia viva e per i 5 Stelle. Ma il governo deve far vedere che ha un’idea di Paese. Qual è la politica industriale, quale il new green deal annunciato da Conte?”.

Fonte: Ansa