Vertice con Conte. Salvini e Di Maio, è tregua: “Governo va avanti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 giugno 2019 1:53 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2019 1:53
Governo, è tregua tra Salvini e Di Maio dopo incontro con Conte

Vertice con Conte. Salvini e Di Maio, è tregua: “Governo va avanti”

ROMA – Pace fatta tra i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Poco prima della mezzanotte di lunedì 10 giugno il vertice a Palazzo Chigi tra i due vicepremier e il premier Giuseppe Conte si è concluso. “Il governo va avanti”, ha detto il leader della Lega ai giornalisti, aggiungendo: “Non ho mai avuto dubbi su questo”.

Anche Di Maio ha commentato l’incontro a tre, che sembra segnare così una tregua nel governo di Lega e M5s: “Al vertice un clima positivo di chi vuole lavorare al massimo per l’Italia. Il primo obiettivo e la priorità in questo momento è abbassare le tasse e lavoreremo per questo”.

Salvini ha commentato in una nota: “Tutto bene, incontro positivo. Obiettivo comune è evitare l’infrazione garantendo la crescita, il diritto al lavoro e il taglio delle tasse. Non ci sarà nessuna manovra correttiva e nessun aumento di tasse”.

5 x 1000

Due ore di colloquio per sancire la tregua al governo, ma soprattutto per decidere come rispondere all’Unione europea. In una nota Palazzo Chigi spiega: “Sarà necessario un incontro con i tecnici del Mef e il ministro Tria per mettere a punto una strategia da adottare nell’interlocuzione con l’Europa, volta ad evitare una procedura di infrazione per il nostro Paese, e per impostare una manovra economica condivisa”.

Per questo motivo sarà necessario un nuovo vertice per reimpostare l’agenda del governo. Il rischio di una rottura dopo il risultato alle elezioni europee del 26 maggio, che hanno visto la Lega trionfare, sembra essere scongiurato. Tra le fila dei partiti c’è chi rimanda il momento di una eventuale crisi tra fine giugno e inizio luglio quando alcuni nodi, a partire dalla decisione Ue e dalla Tav, verranno al pettine.