elisa longo borghini ansa elisa longo borghini ansa

Domenica azzurra: in trionfo Sinner, Longo Borghini e Consonni. Doppietta Ducati

Domenica azzurra. Tre italiani mattatori: Jannik Sinner, Elisa Longo Borghini e Simone Consonni. Tre trionfi da incorniciare.

Jannik Sinner, settimo trionfo

Il tennista altoatesino ha ottenuto il settimo successo in carriera sul circuito Atepi. Ha dominato la finale di Atepi 250 di Montpellier. Battendo Maxime Cressy, parigino naturalizzato statunitense, chiudendo la sfida in 2 set (7-6,6-3). La chiave del successo è stata nel servizio e nella concentrazione. Sinner è ora il numero 14 al mondo e penserà all’ ATP 500 di Rotterdam dove il sorteggio lo ha messo in rotta di collisione al secondo turno con Tsipras.

Elisa Longo Borghini, prima nel giro degli Emirati

La 31 enne piemontese Elisa Longo Borghini ha vinto il Giro degli Emirati arabi femminili al termine dell’ultima tappa (119 km con arrivo ad Abu Dhabi ) in cui si è imposta in volata l’olandese Kool. Podio tutto italiano: dietro la Longoborghini la compagna di squadra nella Trek- Segafredo Gaia Realini e Silvia Persico (UAE team).

Simone Consonni, mattatore agli europei svizzeri di Grenchen

Eccellente il bilancio italiano: 3 ori, 3 argenti e 1 bronzo. L’ultima medaglia l’ha portata ancora Simone Consonni che in copia con Michele Scartezzini ha chiuso al secondo posto una strepitosa Madison, dopo aver lottato fino all’ultimo giro. Così il bergamasco ha sigillato una rassegna per lui memorabile con gli ori nella corsa a punti e nel quartetto, a cui vanno aggiunti altri 2 argenti nell’Omnium e Americana. Italia quarta nel medagliere completata dal bronzo nella Americana con Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini. La spedizione italiana ha chiuso gli Europei di pista con 7 medaglie di cui 5 in discipline che rivedremo a Parigi.

Ducati boom nei test MotoGp a Sepang

Al trio sopracitato vanno aggiunte le notizie provenienti dalla domenica di Sepang (Malesia) dove si sono conclusi i test MotoGp in vista del campionato mondiale con Luca Marini e Francesco Bagnaia autori dei migliori tempi. Bilancio: 9 moto italiane davanti a tutte: 7 Ducati e 2 Aprilia. Dai primi test si deduce che la Ducati è ancora la favorita.

Gestione cookie