Blitz quotidiano
powered by aruba

Sgarbi: Piero della Francesca in mostra a Forlì una “crosta”

FORLI – Sgarbi: Piero della Francesca in mostra a Forlì una “crosta”.  Secondo il critico d’Arte Vittorio Sgarbi  nella mostra di Forlì dedicata a Piero della Francesca è esposta una crosta.

A Forlì in mostra una crosta’, titola il pezzo, durissimo, firmato sul Giornale dal critico, secondo il quale è esposta un’opera attribuita erroneamente all’artista. Secondo Sgarbi la tavola, che raffigura una Madonna con bambino, “è triste, povera e mal conservata: impossibile attribuirla al grande maestro”. “Eccola davanti a noi – scrive – nella sua disarmata povertà: i tratti inespressivi, i volti molli, le mani inerti, il piede equino, la gamba informe; incredibile non meno della scritta del pittore che la ritoccò, il valente Alessandro Rosi, riferendola a Leonardo da Vinci. Sembra uno scherzo che la critica atteggiata finge di non vedere. Né posso credere che Antonio Paolucci, ispiratore della mostra, la consideri autografa. È una vera impresa ‘cominciare a vedere Piero’ in questo infelice parto”.

La replica del direttore della mostra. “Dal 1927 i critici sono concordi nell’attribuzione. Non intendo replicare”. Così Gianfranco Brunelli, direttore e ‘motore organizzativo’ delle mostre forlivesi nel complesso museale San Domenico, commenta – contattato telefonicamente – quanto sostenuto oggi da Vittorio Sgarbi sul ‘Giornale’ in un lungo articolo sulla mostra ‘Piero della Francesca. Indagine su un mito’, inaugurata ieri a Forlì alla presenza del ministro Maria Elena Boschi. ‘Macchè Piero della Francesca.