Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Acquascooter vicino alla costa, rischia di travolgere bagnanti

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

 

LICATA – Una motovedetta della Guardia costiera di Licata in provincia di Agrigento riprende un acquascooter che mette a rischio l’incolumità dei bagnanti avvicinandosi pericolosamente alla costa.

L’ATR42 del 2° nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania sorprende l’acquascooter impegnato in pericolose evoluzioni e la persona alla guida viene fermata per essere denunciata per non aver rispettato le norme  in materia di sicurezza della navigazione.

Oltre ai tanti salvataggi in mare di queste settimane, la Guardia costiera è stata impegnata per rimuovere gli ombrelloni lasciati sulla spiaggia per “tenersi il posto” per l’indomani. Si tratta, infatti, di un vero e proprio reato: occupazione abusiva di suolo pubblico. Per questa ragione, sono state centinaia le rimozioni di attrezzature lasciate sulle spiagge libere, effettuate dalla Guardia costiera

I sequestri fanno parte dell’operazione Mare Sicuro. E per chi si presenta a reclamare i beni sequestrati scatta la multa: 200 euro. Insomma: ricomprare ombrellone e sdraio, penserà chi se li è visti sequestrare, costa meno che reclamare quelli vecchi.

Ad oggi sono state sequestrate 37 sdraio e 30 ombrelloni lungo 100 metri di arenile demaniale aMarina di Cecina, in provincia di Livorno, almeno 200 tra sdraie e ombrelloni a Roseto Capo Spulico, in provincia di Cosenza, un centinaio ad Ascea, in provincia di Salerno. E a Castiadas, in provincia di Cagliari, rinvenuti anche canotti salva-posto sotto gli ombrelloni incustoditi.

Immagine 1 di 6
  • Acquascooter vicino alla costa, rischia di travolgere bagnanti6
Immagine 1 di 6

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'