Blitz quotidiano
powered by aruba

Rovigo: Joy, la ladra che usava il seno per derubare uomini

ROVIGO – Usava il suo seno prorompente per ingannare uomini di tutte le età, poi con l’aiuto di una sua amica, derubava i malcapitati. Con questo metodo semplice ma sempre efficace, una 31enne nigenriana, Belinda Isaac (meglio nota come Joy) è accusata di aver portato a segno almeno cinque colpi nella zona di Rovigo. Il bottino medio, scrive Francesco Campi sul Gazzettino, si aggirerebbe intorno ai mille euro.

Insieme a Joy è finita a processo la 27enne connazionale Juliet Osoyibo, considerata dagli investigatori la spalla della coppia.

Racconta Campi:

Il colpo più ingente risale ad aprile 2010, quando le due ragazze, insieme anche a una terza complice rimasta ignota, avrebbero attirato un 68enne nel proprio appartamento, con moine e toccamenti vari ai quali la vittima si è abbandonato volentieri senza immaginare che lo scopo era di arraffare il suo portafoglio. Infatti, mentre Joy lo ha distratto mostrandogli un seno , l’altra glielo ha sfilato e svuotato di mille euro.

Nell’udienza di ieri il giudice Valentina Verduci ha deciso che la gravità dei reati contestati, dall’estorsione alla rapina, oltre al furto e alla truffa. A settembre 2009, sarebbe riuscita a mettere le mani su 700 euro contenuti all’interno della giacca che la vittima, attirata nell’appartamento per un rapporto , aveva lasciato sul divano. La giovane nigeriana avrebbe poi usato un coltello da cucina per scacciare l’uomo da casa sua, minacciando di far intervenire il marito. A un altro uomo, invece, ha cercato di sottrarre 100 euro come acconto per una prestazione , minacciando di rompere il vetro dell’auto con una scarpa e con un collare e poi di denunciarlo per violenza . Ad altri due ha rubato, con la tecnica del seno e mostrando un coltello somme minori.


TAG: