Cronaca Italia

Salerno, case cimitero vicino alla Fonderia Pisano: 12 morti di cancro nello stesso palazzo

Salerno, case cimitero vicino alla Fonderia Pisano: 12 morti di cancro nello stesso palazzo

Salerno, case cimitero vicino alla Fonderia Pisano: 12 morti di cancro nello stesso palazzo

ROMA – Salerno, case cimitero vicino alla fonderia Pisano: 12 morti di cancro nello stesso palazzo. Nello stesso palazzo in via dei Greci a Fratte nella valle dell’Irno, zona industriale di Salerno, negli ultimi 20 anni sono morti 12 residenti, tutti in conseguenza di un tumore. Qui si respirano i fumi neri che si alzano dalla Fonderia Pisano che sorge giusto accanto.

Ora un processo stabilirà se c’è un nesso incontrovertibile di causa/effetto fra l’inquinamento delle fonderie (l’inquinamento c’è ed è provato) e l’insorgenza sistematica delle neoplasie. Sulla collina prospiciente la famiglia Botta ha dovuto contare 8 malati e 5 morti, tre dei quali per un carcinoma che colpisce 10mila soggetti l’anno.

Nel 2015 in una settimana furono celebrati alla parrocchia di Matierno sette funerali in una settimana: tutti deceduti per cancro conclamato. Il Comitato Salute e Vita ne ha messi insieme 250, tra vittime e malati terminali per neoplasie di vario tipo: qui chiunque ha un fratello, il padre, un parente che è morto di tumore.

San raffaele

Nel decreto di sequestro si legge tra l’altro a proposito dell’impatto ambientale della Pisano: «Non rispetta i limiti e le prescrizioni imposte dalla pur illegittima autorizzazione». Una settimana dopo la chiusura della fabbrica le famiglie della zona hanno cominciato ad assaporare per la prima volta un aria priva di puzze, sgombra di polveri. Tuttavia la pacchia è durata poco. A dicembre il Riesame ha ordinato la riapertura, e in attesa della pronuncia della Cassazione, ancora oggi le ciminiere di via dei Greci sputano fumo senza sosta. (Antonio Castaldo, Corriere della Sera)

To Top