Blitz quotidiano
powered by aruba

Turchia: mistero animale preistorico mummificato. Cosa è?

Un animale preistorico mummificato è stato trovato in una cantina a Nigde, in Turchia. Lo scheletro rivela zanne feroci e una coda simile a una frusta.

NIGDE – Un animale preistorico mummificato è stato trovato in una cantina a Nigde, in Turchia. Lo scheletro rivela zanne feroci e una coda simile a una frusta. Non si sa che tipo di bestia possa essere.

Secondo chi lo ha studiato, questo animale ha zanne affilate, pelle cedevole e una coda simile ad una frusta: la mummia ritrovata in Turchia ha lasciato perplessi gli esperti. Il predatore bizzarro è stato scoperto in una vecchia cantina e resta da essere identificato dagli esperti di storia naturale nel paese.

Gli archeologi hanno teorizzato che l’animale possa essere preistorico, mentre altri ritengono che potrebbe essere una sorta di gatto, sulla base dei suoi possenti incisivi.

La dottoressa Lidija McKnight, egittologa esperta in mummie di animali presso l’Università di Manchester ha detto al MailOnline: “Sembra che uno dei gatti mummificati naturalmente si trovi in Gran Bretagna, ed è certo che siano una specie felina”.

La strana mummia misura circa 3 piedi (cioè un metro) di lunghezza dal naso alla punta della coda.

La dottoressa McKnight ha aggiunto: “Un metro è piuttosto lungo, ma se si tratta di una specie di gatto selvatico, ad esempio, possono essere molto più grandi rispetto a quelli domestici. I denti sono un po’ strani, ma se i tessuti molli hanno registrare attraverso il processo di essiccazione, possono solo avere un aspetto più pronunciato”.

La creatura è stata recuperata da un basamento di roccia solida sotto la casa del fabbro Abudllah Ozturk, a Niğde, che si trova nella regione centrale dell’Anatolia.

Da allora l’artigiano ha messo i resti esposti nella vetrina del suo negozio, dopo che gli esperti non sono riusciti a identificare l’animale. Così ha detto ai media locali: “Ho chiamato due amici archeologi che sono venuti e hanno esaminato lo scheletro. Mi hanno detto che appartiene a una specie molto vecchia che è probabilmente estinta, ma che non riuscivano a identificarlo e non sapevano a quale specie appartenesse”.


TAG: