Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa, 4 amici ubriachi fermati da polizia. Un’ora dopo lo schianto

KANSAS CITY – Stavano rientrando a casa da una festa ad alto tasso alcolico. La polizia li ha fermati quando ha visto l’auto con quattro ragazzi euforici a bordo, urlavano con le teste fuori dal finestrino. Erano tutti ubriachi, tranne Anthony che quella sera aveva promesso di restare sobrio e di riportare tutti sani e salvi a casa. E’ stato lui a rassicurare l’agente e a guadagnarsi la sua fiducia: gli ha promesso di mettere in sicurezza i finestrini dell’auto per evitare che gli amici si sporgessero pericolosamente fuori dall’auto e quello l’ha lasciato andare.

Nessuno di loro poteva immaginare che di lì a poco l’auto sulla quale viaggiavano Anthony Dunlap, 19 anni, Michael Smith, 17, e altri due amici si sarebbe andata a schiantare contro un muro di cemento e sarebbe andata a fuoco. Nello schianto sono morti sul colpo Anthony e Michael che viaggiava sul sedile accanto. Feriti ma non in pericolo di vita gli altri due.

Forse è stato un colpo di sonno, forse un pirata della strada che li ha fatti sbandare. Saranno ora le indagini della polizia ad appurare quanto accaduto. L’incidente mortale è avvenuto lunedì alle prime luci dell’alba sulla super strada che va a Independence, nel Missouri, dove i quattro amici vivevano.


TAG: ,