Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, spazzatura e degrado: come è ridotta Primavalle FOTO

ROMA – Emergenza rifiuti a Roma, nel quartiere di Primavalle. O forse, purtroppo, neppure emergenza. Semplicemente il quartiere, come tanti nella Capitale, è tristemente invaso dai rifiuti. Lo provano le foto scattate e inviate da un lettore di BlitzQuotidiano che vi mostriamo in fondo al testo. Per il neo sindaco di Roma Virginia Raggi, insomma, una delle prime sfide sembra essere quella alla spazzatura.

Abbiamo notato – scrive il lettore –  che i cassonetti non vengono svuotati con una frequenza normale. L’immondizia viene lasciata accumulare per giorni e giorni, sia il cosiddetto umido e non riciclabile sia, purtroppo anche a causa di comportamenti non corretti di alcuni cittadini, rifiuti ingombranti che dovrebbero essere conferiti alla non lontana isola ecologica di via Mattia Battistini. Abbiamo anche l’impressione che alcuni dei supermercati della zona non abbiano un adeguato accordo con AMA per lo smaltimento degli imballi e che quindi li eliminino nei cassonetti utilizzati dai “comuni” cittadini. Fatto sta che nei cassonetti che circondano piazza Clemente XI si formano cumuli maleodoranti di rifiuti che poi finiscono per allargarsi ai marciapiedi e alle strade circostanti.

In queste ultime (via sant’ Igino Papa, via Federico Borromeo, via dei Monti di Primavalle, via del Forte Braschi, via dell’Assunzione sono quelle rappresentate nelle foto di domenica 26 giugno 2016 che vi mettiamo a disposizione) si nota che i marciapiedi sono affiancati e certe volte ricoperti da strati di rifiuti, forse in origine caduti dai cassonetti, forse abbandonati da persone del quartiere: questi rifiuti non vengono spazzati per settimane o, molto più probabilmente, per mesi; infatti i rifiuti sembrano per gran parte vecchi, alterati dalla permanenza all’aperto, scoloriti e incollati insieme. Nelle fioriere, negli angoli tra gli edifici, negli spazi di risulta si trovano abbandonati da lungo tempo innumerevoli oggetti di rifiuto, dai televisori ai mobili e persino segnaletica stradale non recuperata dal personale municipale. Da segnalare anche la completa mancanza di controllo delle piante infestanti lungo i margini stradali e pedonali, nonché l’ostruzione di numerosi tombini nella parte alta di via dei Monti di Primavalle .

Naturalmente sarebbero auspicabili il ripristino di un normale servizio di ritiro dei rifiuti, e anche opportuni interventi di bonifica dei punti in cui i rifiuti si sono accumulati. A questi dovrebbero far seguito interventi di sensibilizzazione e, se necessario, di repressione dei comportamenti scorretti dei cittadini che, a volte per sfiducia, a volte per colpevole trascuratezza contribuiscono all’aggravarsi della situazione. A conclusione ci sembra che i livelli di pulizia e manutenzione in questa parte del Municipio e rispetto al resto della città, siano inspiegabilmente bassi.

 

 

Immagine 1 di 19
  • DSCN7087
Immagine 1 di 19