Blitz quotidiano
powered by aruba

Sinfonia No. 2 di Gustav Mahler venduta all’asta per 4,5 mln sterline

LONDRA – La sinfonia No. 2 di Gustav Mahler (1860-1911) venduta all’asta per  4,5 milioni di sterline. Il manoscritto completo dell’opera in do minore per soli, coro e orchestra è stato scambiato martedì 29 novembre alla Casa d’aste di Londra, Sotheby’s. Il prezzo battuto stabiliste un nuovo record d’asta per un manoscritto musicale.

Il componimento, 232 pagine scritte di suo pugno dal compositore austriaco, è giunto intatto fino ai giorni nostri. Ad autenticare le pagine ci sono le modifiche e le annotazioni in blu pastello dello stesso musicista.

La sinfonia intitolata “Auferstehung”, nota anche come “Resurrezione”, fu composta da Mahler tra il 1893 e il 1896. Vi si applicò nei lunghi soggiorni di vacanza a Steinbach am Attersee, in Alta Austria. Insieme alla Ottava, la Seconda è stata la più popolare delle sinfonie di Mahler.

Il manoscritto è stato gelosamente custodito sino ad oggi dall’uomo d’affari ed editore americano, Gilbert Kaplan (1941-2016), il quale se ne innamorò dopo averne ascoltato l’esecuzione alla Carnegie Hall di New York nel 1965. Per realizzare il suo sogno di sentirla realizzata da grandi orchestre ha fondato la Fondazione Kaplan che offre borse di studio e si occupa promuovere la musica del compositore austriaco.

Immagine 1 di 4
  • Sinfonia No. 2 di Gustav Mahler venduta all'asta per 4,5 mln sterline04
Immagine 1 di 4