Blitz quotidiano
powered by aruba

Selvaggia Lucarelli critica una pagina Facebook: fan la insultano

ROMA – Selvaggia Lucarelli contro la pagina Facebook “Sess0 droga e pastorizia” e i fan si scatenano contro di lei con commenti volgari e insulti. La scrittrice e opinionista da tempo sta conducendo una battaglia contro il cyberbullismo e la diffusione virale di video intimi e privati. Un fenomeno diffusissimo, che ha come vittime molte donne, da sconosciute liceali fino a conduttrici famose come Diletta Leotta, le cui foto private del cellulare sono state recentemente hackerate. Stavolta nel mirino della Lucarelli, a sua volta molto spesso vittime di commenti osceni e sessisti, c’è una pagina Facebook seguita da oltre un milione di persone. Ecco cosa ha scritto la giornalista:

“La pagina fb Sess0 droga e pastorizia su cui girano indisturbati tutti i link che denunciano i giornali e le TV da mesi con commenti che sono oltre il bullismo rimane lì indisturbata e aperta senza che nessuno intervenga. Loro ovviamente non mettono il link, mettono una foto o un commento sulla Leotta di turno sapendo che sotto si scatenerà la pioggia dei link ai video ad opera dei commentatori”.

Ovviamente diffondere un video o delle foto private, intime o meno, è reato. E infatti la pagina e i commentatori non si sognano di farlo, ma basta controllare tra i numerosi commenti sotto i post della pagina per scoprire che c’è chi sollecita altri utenti a scrivere un messaggio in privato per ricevere il link al video o alle foto. Secondo la Lucarelli gli amministratori di “Sesso droga e pastorizia” sono al corrente della cosa:

“L’amministratore mi racconta che non può monitorare i commenti e i link che la gente posta. Capito? – continua Selvaggia – Noi li vediamo e lui no, perché ovviamente gli fa comodo averli lì per tutelarsi legalmente. Io come amministratore non posto nulla, sono i miei commentatori a farlo. Peccato che ora sia informato. E che siano informate anche le protagoniste dei video e chi sta indagando”.

“L’amministratore, siccome ho denunciato questa cosa, mi ha scritto in privato un messaggio della serie “Ora ti faccio vedere io cosa ti scateno contro” – scrive la Lucarelli sul suo profilo Facebook – Se entrate lì dentro c’è da sentirsi male. Al momento stanno cercando di far chiudere la mia pagina a suon di cagna e “l’unica cosa che puoi fare è infilarti un membro in bocca”. Aspetto che si muova fb e magari la polizia postale. È veramente ora di finirla”.

Dopo la denuncia social, gli amministratori della pagina hanno iniziato ad attaccare la giornalista con post “agguerriti”. “Ogni tanto una si sveglia e decide di fare la paladina della giustizia di sto c… – scrivono – Io non ci sto, perché è vero che in questa pagina regnano anarchia e schifo più totale, ma abbiamo anche dei difetti, e alle segnalazioni rispondiamo con altre segnalazioni”.

Immagine 1 di 34
  • Selvaggia Lucarelli contro Paolo Ruffini, scintille in tvSelvaggia contro Paolo Ruffini
  • (LaPresse)
  • (foto Facebook)
  • (LaPresse)
  • Selvaggia Lucarelli
  • Barbara D'Urso perde la causa contro Selvaggia Lucarelli: "Non fu diffamazione"
Immagine 1 di 34