Blitz quotidiano
powered by aruba

Allan Lichtman, unico a prevedere vittoria di Trump. Con le sue 13 infallibili domande

ROMA – I giornali non hanno capito. I sondaggi hanno fatto l’ennesimo clamoroso flop. Gli algoritmi e i sistemi di calcolo sono andati in tilt. E invece c’è un signore, che con matematica e statistica ha ben poco a che fare, che ci ha azzeccato. Lo ha fatto a modo suo, con uno schema che da quando è stato elaborato, il lontano 1984, azzecca sempre il vincitore delle presidenziali.

Il signore in questione si chiama Allan Lichtman, è uno storico e insegna alla American University di Washington. Trent’anni fa ha elaborato un suo modello previsionale che si basa su 13 domande, 11 delle quali prevedono una risposta oggettiva, e che fino ad oggi si è mostrato infallibile. Andrea Marinelli del Corriere della Sera ne ha parlato qualche giorno prima del voto e oggi la previsione di Licthman, “vincerà Trump”, è diventata reale.

Il suo metodo che si chiama “Keys to the White House” (le chiavi per la Casa Bianca)  è illustrato nel libro Predicting the Next President, ripubblicato a maggio da Rowman & Littlefield. Il modello è semplice: ci sono 13 domande. Ogni sì è un punto al partito del presidente in carica, ogni No è un punto per lo sfidante. Al No basta arrivare a quota sei per vincere. Le 13 domande riportate da Marinelli (evidenziate in neretto le domande a risposta No che secondo lo storico hanno portato alla vittoria di Donald Trump).

1) Il mandato del partito: dopo le elezioni di metà mandato, il partito in carica ha guadagnato seggi alla Camera dei deputati rispetto alle precedenti elezioni di metà mandato.
2) Competizione: non c’è stata competizione per la nomination del partito in carica
3) Il presidente in carica: il candidato del partito alla Casa Bianca è il presidente in carica
4) Terzo partito: non c’è una presenza significativa di un terzo partito o di un candidato indipendente
5) Economia a breve termine: l’economia non è in recessione durante la campagna elettorale
6) Economia a lungo termine: la crescita economica pro capite durante l’ultimo mandato è stata maggiore o uguale a quella dei due mandati precedenti
7) Riforme: l’amministrazione in carica ha effettuato importanti riforme
8) Instabilità sociale: non c’è stata una significativa instabilità sociale durante l’ultimo mandato
9) Scandali: l’amministrazione in carica non ha subito scandali importanti
10) Fallimenti militari o in politica estera: l’amministrazione in carica non ha subito importanti fallimenti militari o in politica estera
11) Successi militari o in politica estera: l’amministrazione in carica ha raggiunto importanti successi militari o in politica estera
12) Carisma del candidato del partito in carica: il candidato del partito in carica è carismatico o è un eroe nazionale
13) Carisma dello sfidante: il candidato del partito sfidante è carismatico o è un eroe nazionale