Salute

Dieta e piccole porzioni non vanno d’accordo: si è tentati di fare il bis

Dieta e piccole porzioni non vanno d'accordo: si è tentati di fare il bis

Dieta e piccole porzioni non vanno d’accordo: si è tentati di fare il bis

LONDRA – Piatti piccoli, porzioni più piccole uguale a meno calorie e perdita di peso: questo è solitamente il consiglio degli esperti, soprattutto quando si sta seguendo una dieta. Ma una nuova ricerca afferma che è un approccio ingannevole: invece di far dimagrire, potrebbe far ingrassare.

Su The Conversation, alcuni analisti alimentari ora sostengono che mangiare in piatti piccoli spinge a indulgere in una seconda porzione. Eric Robinson, dell’University of Liverpool, sul Daily Mail, scrive che

“dopo aver letto un articolo sulla dimensione dei piatti, mi sono interessato a questa che sembrava una magia ma, l’articolo non menzionava una serie di studi in cui era emerso che i piatti di ridotte dimensioni spesso inducevano a mangiare di più”.

Robinson, con il suo team ha esaminato e analizzato tutti gli studi sull’argomento e la conclusione è stata che ci sono prove che il piatto piccolo sia utile a mangiare meno mentre altri studi sostengono che, per quanto riguarda il numero di calorie, non si trae alcun beneficio.

“Allora abbiamo fatto un test su alcuni volontari e dato loro dei piatti piccoli in cui dovevano mettere una quantità ridotta di popcorn che, poi, hanno mangiato. Non abbiamo rilevato che l’uso di un piatto piccolo abbia fatto mangiare di meno, al contrario di quanto accadeva con un piatto più grande; ugualmente, in uno studio del 2016 con un altro gruppo di ricerca, è emerso che i piatti piccoli non spingevano a un minore consumo di cibo”.

L’argomento è stato recentemente discusso nella trasmissione Food Unwrapped: il programma ha fatto un esperimento analogo e con i piatti più piccoli, i partecipanti hanno mangiato il doppio, cosa che non accadeva con i piatti più grandi. Meglio, allora, non utilizzare piatti piccoli: se inizialmente, forse, ci si serve di meno cibo alla fine, si prende un’altra porzione. “Piuttosto preoccupante, ma invece di sostenere che i piatti piccoli combattono efficacemente l’obesità, forse è il momento di operare un cambiamento e iniziare ad alimentarsi in modo sano”, osserva concludendo Robinson.

To Top