Società

Carla Bruni: “Donald Trump si è inventato una relazione con me”

carla-bruni-trump

Carla Bruni (Foto Ansa)

MILANO – “Donald Trump si è inventato una relazione con me”: a dirlo è Carla Bruni. “La cosa più divertente è che non si è inventato solo la relazione con me, se l’è inventata con un mucchio di altre donne”: così a distanza di 25 anni l’ex modella oggi cantante e moglie dell’ex presidente francese Nicolas Sarkozy commenta le voci che la volevano causa della rottura tra Donald Trump e Marla Maples.

Per l’ex première dame francese, l’attuale presidente degli Stati Uniti si sarebbe inventato storie d’amore con svariate donne “tra cui Madonna, che lo odia, che milita contro di lui per la strada e aveva promesso certe cose durante la campagna per essere sicura di far vincere Hillary Clinton. E poi l’ha fatto anche con Kim Basinger, che c’è rimasta anche lei malissimo”.

Da parte sua, ricorda oggi Carla Bruni, lei aveva chiarito tutto subito in un’intervista a Vanity Fair America in cui aveva raccontato di aver “incrociato due volte il signor Trump, in un aereo e in un ristorante”. Vedere diventare presidente degli Stati Uniti l’uomo che ha millantato una relazione con lei “mi ha fatto sorridere. Spero che avrò il mio visto – scherza l’ex top model – magari mi tolgono il visto di lavoro e cancelliamo la tournée”.

A Milano per presentare il suo ultimo album French Touch, Carla Bruni ha commentato anche lo scandalo Weinstein: “Questo scandalo è benvenuto, perché per le persone molto conosciute che lo hanno subito è un sollievo e può essere un esempio per le donne anonime che lo subiscono al lavoro, in ufficio e che non hanno la forza di denunciare. Vedo una perversità che non è solo l’abuso sessuale, c’è qualcos’altro, il potere da parte di chi mantiene sottomesso l’altro. Magari questo esempio salverà uomini e donne da una sofferenza importante perché per chi è giovane può essere davvero un trauma”.

Lei, personalmente, dice di non aver mai subito abusi da giovane: “Ero molto prudente, poi può capitare, ma io di predatori non ne ho mai incontrati. Poteva accadere. Io non solo ero paurosa, ma tenevo anche gli occhi aperti, sentivo che ci sono uomini che sono predatori e non sono solo uomini di potere”.

To Top