Inter

Mauro Icardi, altra gaffe. Dopo ultras attacca medici Inter: “Non mi sanno curare”

Mauro Icardi, altra gaffe. Dopo ultras attacca medici Inter: "Non mi sanno curare"

Mauro Icardi, altra gaffe. Dopo ultras attacca medici Inter: “Non mi sanno curare” (foto Ansa)

MILANO – L’autobiografia continua a creare problemi a Mauro Icardi. Prima le frasi minacciose agli ultras, poi un duro attacco ai medici dell’Inter: “Quell’infortunio è stato l’inizio di un periodo terribile, in cui il dolore non mi permetteva di vivere serenamente le mie giornate”. “Combi, capo dello staff medico dell’Inter, ha deciso di sottopormi a un’operazione in modo da risolvere definitivamente il mio problema”.

“Il martedì successivo mi ripresento all’allenamento per riprendere l’attività di recupero. Lo staff medico dell’Inter, dopo solo due settimane dall’intervento, mi spinge a riprendere gli allenamenti, nonostante il dolore continui a limitare i miei movimenti. E, per quel che ne so, quel male non promette niente di buono. Convinti delle loro scelte, i medici hanno addirittura autorizzato il mio rientro in squadra, e così, dopo appena una partita, mi trovo di nuovo bloccato a terra da quel dolore insopportabile all’inguine. lo ammetto, in quell’occasione mi sono incazzato con i dirigenti, ho detto loro che non sono stati capaci di gestire il mio problema”.

Mi sono fatto curare da un medico specializzato in manipolazione che mi ha prescritto l’Arcoxia. Allo staff medico dell’Inter non avevo detto nulla perché ero certo non avrebbero tollerato nessun genere di medicina alternativa”.
Qui le pagine dell’autobiografia di Mauro Icardi.

San raffaele
To Top