Blitz quotidiano
powered by aruba

Lega Pro 2016-17: Final Eight sostituirà playoff, ecco cos’è

FIRENZE – La Lega Pro prepara una rivoluzione: i playoff diventeranno Final Eight dalla stagione 2016-17, coinvolgendo in una prima fase ben 24 squadre, e nella seconda 16 che giocheranno in un’unica sede, come succede adesso per i playoff Scudetto del campionato Primavera. Tutta la Lega Pro su Blitz: risultati, classifiche, dirette streaming e highlights.

Il nuovo format della Lega Pro prevede la promozione diretta in serie B per tre squadre: le prime classificate dei gironi A, B e C. Le tre seconde classificate dei gironi A, B e C accedono direttamente alla Final Eight. Mentre altre 24 squadre, quelle piazzatesi dal 3° al 10° posto di ogni girone, si affronterebbero in scontri diretti (3a contro 10a, 4a contro 9a, 5a contro 8a, 6a contro 7a). Le 12 vincenti, insieme alla vincente della Coppa Italia Lega Pro e alle 3 seconde classificate dei 3 gironi, saranno le 16 squadre che si giocheranno nella Final Eight un solo posto per la promozione in serie B.

La conferma del nuovo format è arrivata dal presidente della Lega Pro Gabriele Gravina al termine del direttivo riunitosi oggi (23 febbraio) a Firenze e al quale ha partecipato anche il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi. ”La presenza anche politica di Abodi è il segnale di massima collaborazione fra le due Leghe – ha detto il presidente di Lega Pro – Abbiamo molte problematiche simile, di qui l’intenzione di intraprendere un percorso comune contando di coinvolgere anche la Lega Dilettanti e nella discussione sulla riforma dei campionati pure la Lega di A: se si tenesse fuori da questa opportunità lo riterrei poco piacevole per il nostro sistema”.

Lunedì prossimo (29 febbraio) a Firenze si terrà l’assemblea di tutti i club di Lega Pro sulla proposta del nuovo format dei play off con l’obiettivo di renderlo operativo dalla prossima stagione. Format che, ricordiamo, prevede l’accesso diretto in B per le prime classificate prime mentre le seconde parteciperebbero alla Final Eight con altre 12 formazioni uscite vittoriose dagli scontri diretti fra quelle piazzatesi dal 3° al 10° posto dei rispettivi gironi, cui si aggiungerebbe la vincitrice della Coppa Italia di categoria. La Final Eight, ha spiegato Gravina, si terrebbe in unica sede, scelta a sorteggio. ”È un format che comporterà necessariamente la modifica di alcune norme statutarie, l’auspicio è riuscirci entro il prossimo giugno”. Infine è stato siglato un accordo di collaborazione dal rettore dell’Università di Camerino Flavio Corradini e dalla presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella.