La Russa (FdI) dà dell’untore a Airola di M5s: urla in Senato VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2020 11:42 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2020 11:42
ignazio la russa

La Russa (FdI) dà dell’untore a Airola di M5s: urla in Senato

ROMA – Attimi di tensione nell’Aula del Senato durante l’intervento in dichiarazione di voto sulla fiducia che il governo porrà sul decreto Cura Italia, quando parla Ignazio La Russa di Fratelli d’italia, protagonista di un botta e risposta con alcuni esponenti della maggioranza, tra cui il senatore M5s Alberto Airola.

Per La Russa “il governo vuole fare tutto da solo, infischiandosene dei suggerimenti che sono arrivati dalle opposizioni”. Per l’esponente di FdI, il governo “si riempie la bocca di promesse, ma ancora non è arrivata una lira a nessuno”.

Mentre parla La Russa il senatore Airola effettua delle riprese con il telefonino, subito redarguito dalla presidente Casellati. E La Russa lo appella come “untore”, sorridendo, nonostante indossi la mascherina.

Altre polemiche sul tricolore, che La Russa mostra sul banco, spiegando che si tratta del Tricolore pubblicato dal Corriere della sera. “Non vi scaldate…”, è l’invito ironico del senatore FdI rivolto ai banchi della maggioranza. La presidente ha quindi richiamato i senatori all’ordine.

Fratelli d’Italia a Montecitorio con le mascherine patriottiche.

Nella giornata di ieri, mercoledì 8 aprile, i parlamentari di Fratelli d’Italia hanno partecipato al Question time nell’Aula di Montecitorio indossando delle mascherine con il tricolore. 

Il deputato Galeazzo Bignami, eletto con Forza Italia in Emilia Romagna ma passato nell’estate scorsa al gruppo di Fdi, all’AdnKronos ha raccontato che la mascherina patriottica è stata un regalo di Giorgia Meloni: “È stata una sua idea, le ha regalate a tutti i membri del gruppo parlamentare, sia alla Camera che al Senato”, ha affermato il deputato che ha spiegato che la leader di Fdi le ha prese da una azienda abruzzese che si è riconvertita (fonte: Il Giornale, Agi, Agenzia Vista /Alexander Jakhagiev).