Renato Vallanzasca urla durante processo. Poi fa l’occhiolino mentre esce dall’aula VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 ottobre 2014 16:40 | Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 2014 16:40
Renato Vallanzasca urla durante processo. Poi fa l'occhiolino mentre esce dall'aula

Renato Vallanzasca (foto Ansa)

MILANO – “Sono sparite le immagini delle telecamere, è sparito tutto…”. Renato Vallanzasca si è rivolto così al giudice nel processo per direttissima dopo l’arresto dello scorso 13 giugno con l’accusa di aver rubato due paia di mutande in un supermercato.

L’imputato ha cercato di parlare dopo la testimonianza in aula dei due carabinieri che condussero l’intervento. Uno dei due ha spiegato che “non è prassi acquisire i filmati delle telecamere di videosorveglianza” per i furti nei supermercati. Il protagonista della mala milanese degli anni ’70, ha reagito andando su tutte le furie quando la presidente Simi de Burgis ha deciso di togliergli la parola. Poi è andato via dall’aula facendo l’occhiolino ai presenti.

Video Repubblica Tv