blitztv

YOUTUBE Soldatessa israeliana prende a calci ebrei ortodossi: l’avevano chiamata “p….na”

soldatessa-ebrea-calci

Soldatessa israeliana prende a calci ebrei ortodossi

GERUSALEMME – Nomi Golan è una soldatessa israeliana divenuta una star, in queste ore, sul web. La ragazza prende a botte una folla di ebrei ortodossi durante una protesta a Gerusalemme.

Tutto inizia dopo che gli uomini intorno a lei la chiamano “shiksa”, ossia infedele e “p…na”. La folla sta protestando contro l’arresto di due studenti ebrei che avevano rifiutato di presentarsi all’ufficio per il reclutamento.

Gli ultra-ortodossi si mettono così a bloccare il passaggio delle auto e la soldatessa senza paura mostra il suo addestramento nelle arti marziali. Come mostra il video YouTube, con poche mosse Nomi riesce a tenere a bada il gruppo di uomini inferociti.

Lo scorso settembre, la Corte suprema israeliana ha deciso che tutti gli ebrei israeliani, anche quelli ultraortodossi, saranno tenuti a prestare il servizio militare. La  Corte suprema ha ordinato al governo del premier conservatore Benjamin Netanyahu di porre fine al privilegio che consentiva agli “haredim” di evitare i tre anni di leva obbligatoria, che scendono a due per le donne.

To Top