Agerola, Benedetto Chiarello morto: precipitato per 50 metri dal belvedere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2015 12:01 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 12:01
Agerola, Benedetto Chiarello morto: precipitato per 50 metri dal belvedere

Agerola, Benedetto Chiarello morto: precipitato per 50 metri dal belvedere

NAPOLI – Un volo di 50 metri e lo schianto in strada. Benedetto Chiarello, 30 anni, è morto sul colpo dopo essere precipitato dal belvedere intitolato a Fausto Coppi ad Agerola, nella penisola sorrentina della provincia. Benedetto voleva fare una sorpresa alla fidanzata, liberando una lanterna cinese, che però si è incastrata in un albero. L’uomo allora ha deciso di sporgersi per liberare la lanterna, ma è precipitato morendo sul colpo.

Il Corriere della Sera scrive che la sorpresa romantica si è trasformata rapidamente in una tragedia:

“Voleva festeggiare il compleanno della fidanzata il 30enne di Acerra, Benedetto Chiariello. Perciò aveva portato la sua donna ad Agerola, in penisola sorrentina; avevano cenato in un ristorante e poi avevano scelto di concludere la serata davanti al panorama del belvedere intitolato a Fausto Coppi. Chiariello ha acceso una lanterna cinese, ma la struttura di carta si è impigliata a un ramo di uno degli alberi che si sporgono dal belvedere e lui ha deciso di liberarla per evitare un incendio. Una scelta fatale, perché l’uomo si è sporto troppo ed è precipitato da 50 metri di altezza, schiantandosi sulla carreggiata della sottostante strada provinciale 366. L’intervento dei carabinieri e del 118 è stato inutile. Benedetto Chiariello è morto sul colpo”.