Allarme zanzare in Lombardia: provocano la febbre del Nilo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2015 16:12 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2015 16:14
Allarme zanzare in Lombardia: provocano la febbre del Nilo

(Foto d’archivio)

MILANO – E’ allarme zanzare in Lombardia, non quelle comuni, ma quelle culex pipiens, originarie dell’Egitto ma diffuse in Lombardia, soprattutto di notte, e in grado di provocare la febbre del Nilo. 

Solo in Lombardia hanno fatto finire in ospedale quattro persone, che non sono in pericolo di vita ma vengono tenute sotto stretta osservazione.

Spiega il Secolo XIX:

“In termini scientifici, gli insetti sono detti «padane culex pipiens». Si tratta di zanzare notturne originarie dell’Egitto e particolarmente aggressive. La profilassi, in questi casi, prevede infatti che l’area circostante le abitazioni delle persone colpite sia sottoposta a una disinfestazione straordinaria. Non è escluso che la Asl non decida di procedere a delle disinfestazioni straordinarie anche in altri comuni del territorio e al blocco delle donazioni di sangue.

Anche il decorso per gli ammalati si preannuncia lungo: potrebbe durare settimane o anche dei mesi in caso di danni cerebrali seri”.

Gli ultimi due casi risalgono ad alcuni giorni fa, come ci informa il Mattino:

“I nuovi pazienti, entrambi in condizioni gravissime con sintomi chiari dell’encefalite, sono arrivati nelle scorse ore in ospedale tra Lodi e Sant’Angelo Lodigiano con febbre molto alta, forte cefalea, dolori diffusi e riduzione della lucidità. Hanno 69 e 79 anni e risiedono, rispettivamente, nel lodigiano e nella Bassa pavese. Uno si trova attualmente ricoverato in rianimazione, l’altro è in isolamento all’ospedale di Sant’Angelo Lodigiano”.