Artisti di strada: a Genova se non sono capaci il vigile può cacciarli. Come a un talent show

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 settembre 2017 7:00 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2017 14:04
Artisti di strada: a Genova se non sono capaci il vigile può cacciarli. Come a un talent show

Artisti di strada: a Genova se non sono capaci il vigile può cacciarli. Come a un talent show

ROMA – Artisti di strada: a Genova se non sono capaci il vigile può cacciarli. Come a un talent show. Musicanti, mimi, giocolieri, artisti di strada in genere: chi glielo avrebbe detto che a Genova sarebbero stati inquadrati! Nemmeno fossero impiegati a posto fisso. Fatto sta che il nuovo regolamento presentato dal Comune li obbliga a un orario di lavoro prestabilito e a esibire un badge di riconoscimento. Pazienza. Meno digeribile è un altro provvedimento introdotto: quelli molesti, a giudizio evidentemente dei residenti, e quelli troppo scarsi, diciamo così, saranno allontanati.

Nel secondo caso decide il vigile urbano competente. Cioè di servizio in zona, ma non sarà anche abilitato a un giudizio estetico irrevocabile. Quello spetta a una giuria qualificata.

Dopo aver ascoltato lamentele di commercianti e residenti, ma anche la voce degli artisti, Serafini e Garassino hanno pensato ad un sistema per “certificare” gli artisti di strada genovesi e tutelare le orecchie di chi li ascolta per più tempo al giorno. L’idea è quella di una commissione mista (con un rappresentante degli artisti, uno del Comune, un esperto di musica) che valuti le performance (anche via video) a prescindere dai titoli di studio e si esprima sulla consegna del “badge”. Non sarà un “X factor” delle strade genovesi, niente voti e passaggi del turno, ma l’idea ricorda vagamente un “talent show”. (Emanuele Rossi, Il Secolo XIX)

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other