Ast Terni, Digos: “Gazebo e tutte le tv consegnino i video degli scontri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 novembre 2014 13:19 | Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2014 13:19
Ast Terni, Digos: "Gazebo e tutte le tv consegnino i video degli scontri"

Gli scontri ripresi dalle telecamere di Gazebo

ROMA – “Tutte le emittenti tv di Rai, Mediaset, La7 e Sky, compresa la trasmissione di Rai3 Gazebo, consegnino i video degli scontri a Roma durante la manifestazione degli operai della Ast-ThyssenKryupp di Terni”: a chiederlo è la Digos.

Dopo le polemiche esplose in seguito al video di Gazebo che mostrava un funzionario di polizia che diceva di caricare i manifestanti, è arrivata la richiesta della Questura, proprio mentre il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ribadiva alla Camera che “le immagini mandate in onda non contraddicono la mia ricostruzione”.

Nel frattempo al ministero dello Sviluppo Economico si è svolto l’incontro tra governo, sindacati e azienda sul futuro dell’acciaieria. Al tavolo hanno partecipato il ministro Federica Giudi, il viceministro Claudio De Vincenti, il sottosegretario al Lavoro Teresa Bellanova, l’amministratore delegato di Ast, Lucia Morselli, il segretario generale Fiom, Maurizio Landini, il segretario nazionale Fim Marco Bentivoglio, il segretario nazionale Uilm Guglielmo Gambardella.

L’azienda dovrebbe presentare un nuovo piano industriale. Ma i sindacati chiedono anche che siano pagati gli stipendi di ottobre.