Avella, ruba in un’auto e poi tenta di accoltellare i carabinieri: arrestato algerino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 agosto 2018 9:36 | Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2018 9:36
avella algerino

Avella, ruba in un’auto e poi tenta di accoltellare i carabinieri: arrestato algerino

AVELLINO – Un 53enne algerino, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, ha prima minacciato verbalmente e poi ha aggredito con un coltello a serramanico i carabinieri che lo avevano identificato come l’autore di un furto avvenuto in un’auto. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il fatto è accaduto ad Avella, paese in provincia di Avellino.

Fortunatamente, però, i militari sono riusciti, senza riportare conseguenze, a bloccare e ad arrestare l’uomo che è finito in manette con le accuse di furto aggravato, violazione di domicilio nonché resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

L’indagine è partita dalla denuncia della sparizione di un telefono cellulare, di una sigaretta elettronica, di occhiali da sole e di vari documenti che erano custoditi all’interno di un’auto parcheggiata. Tramite l’utilizzo delle immagini della videosorveglianza i carabinieri sono risaliti all’identità del responsabile. E così si sono diretti a colpo sicuro in un casolare di campagna abusivamente occupato dal nordafricano.

L’immigrato ha prima minacciato verbalmente i militari e poi è passato direttamente ai fatti impugnando un coltello a serramanico col quale si è scagliato con veemenza contro di loro. Solo la prontezza di riflessi degli uomini in divisa ha evitato ben più gravi conseguenze. Dopo aver bloccato il 53enne, i carabinieri hanno potuto procedere con la perquisizione della struttura nel corso della quale è stata rinvenuta una parte della refurtiva.

L’algerino è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Baiano.