Campo di Giove (L’Aquila): la sede è senza corrente, il sindaco ospita il 118 in Comune

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Gennaio 2020 23:11 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2020 23:11
Ambulanza, Ansa

Un’ambulanza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – La sede che ospita il 118 resta senza la fornitura di energia elettrica e il sindaco mette a disposizione i locali del Comune per non interrompere il servizio di emergenza medica per i suoi cittadini.

Siamo a Campo di Giove (L’Aquila) – località a 1.064 metri di quota sul massiccio della Majella – dove il 118 è rimasto senza energia elettrica a causa del passaggio di consegne e quindi anche delle utenze, tra la Croce Rossa, che con le sue ambulanze e il suo personale ha svolto il servizio di emergenza fino a qualche giorno fa, e la Croce Verde di Pratola Peligna, subentrata per continuare a garantirlo.

“In questo passaggio di consegne e di utenze – spiega il sindaco, Giovanni Mascio – la sede che ospita il servizio è rimasta senza energia elettrica. Per evitare problemi al servizio, e quindi alla cittadinanza, ho messo a disposizione i locali del Comune che ospitano già il servizio di guardia medica, fino a quando l’energia elettrica sarà riattivata”.

“Anche perché – prosegue il sindaco – nel periodo invernale per un paese come il nostro garantire l’emergenza medica ai cittadini è la cosa prioritaria”. Secondo le previsioni del primo cittadino questa situazione dovrebbe durare ancora qualche giorno prima di tornare alla normalità. Campo di Giove d’inverno rimane spesso isolata a causa delle abbondanti nevicate, che in questi giorni, comunque, sono assenti.

Fonte: Ansa.