Ceprano, suicida nel fiume Sacco: due giorni prima lì sono morti Umberto Patriarca e Anna Minchella

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 maggio 2018 16:59 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2018 16:59
Ceprano, suicida nel fiume Sacco: due giorni prima lì sono morti Umberto Patriarca e Anna Minchella

Ceprano, suicida nel fiume Sacco: due giorni prima lì sono morti Umberto Patriarca e Anna Minchella

ROMA – Si è lanciato nello stesso punto del fiume in cui due giorni prima erano morti due anziani coniugi. Accade a Ceprano, in Ciociaria, dove un sessantenne si è tolto la vita gettandosi nel fiume Sacco, nello stesso tratto in cui il primo maggio è precipitata l’auto di Umberto Patriarca e Anna Minchella (75 anni lui, 67 lei). Stavano rientrando a casa dalla messa, quando la loro Fiat Panda è volata nel fiume: secondo testimoni la donna invocava aiuto.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

Anche la morte del sessantenne è avvolta nel mistero. Secondo le prime ricostruzioni, avrebbe lasciato la sua macchina lungo la strada a poca distanza e si sarebbe poi gettato dal ponte in località Campo di Cristo, lungo la provinciale che collega Ceprano con Falvaterra. Sconosciute le caus dell’estremo gesto. I vigili del fuoco del comando provinciale di Frosinone sono al lavoro per recuperare il cadavere.

Intanto il pm di Frosinone, Barbara Trotta, ha affidato l’incarico per l’autopsia sui corpi di marito e moglie. I due erano noti in zona come due persone perbene e affiatate. A eseguire l’esame, previsto per venerdì, sarà il medico legale Leonardo Esposito.