Coronavirus, donna di Massanzago dimessa da ospedale muore in casa di riposo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Marzo 2020 0:46 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2020 0:55
Coronavirus Massanzago, Giuseppina Favero morta dopo dimissioni

Foto archivio ANSA

PADOVA – Sembrava guarita dal coronavirus e così una donna di Massanzago è stata trasferita dall’ospedale di Padova alla casa di cura dove era stata ricoverata. Giuseppina Favero, 58 anni, è morta il 24 marzo e ora la famiglia ha presentato un esposto in Procura, che ha aperto una inchiesta.

Secondo quanto ricostruito, la Favero aveva contratto il coronavirus lo scorso 8 marzo ed era stata ricoverata all’ospedale di Padova, nel reparto di malattie infettive. Il 19 marzo i suoi test erano risultati negativi e così la donna era stata trasferita nella casa di cura Villa Maria, una casa di riposo di Padova che aveva messo a disposizione alcuni posti letto per le degenze post-emergenza.

La donna di Massanzago sembrava migliorare, poi all’improvviso il 23 marzo ha iniziato ad accusare dolori addominali. Solo un giorno e il 24 marzo è morta. La famiglia della Favero ha presentato un esposto alla Procura di Padova, che ha aperto un fascicolo e disposto l’autopsia sul corpo della vittima per la mattina di sabato 29 marzo.

(Fonte ANSA)