Coronavirus, come “lavorano” i pusher in quarantena: passeggiata col cane, fila al supermercato

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Aprile 2020 7:39 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2020 1:00
cane al guinzaglio

Coronavirus, come “lavorano” i pusher in quarantena (foto Ansa)

ROMA – In tempo di quarantena per contrastare il coronavirus, i pusher utilizzano diverse tattiche per continuare a “lavorare”: dalla passeggiata con il cane, alla fila al supermercato o alla finta corsa in taxi. 

A Roma, come racconta Il Giornale, gli spacciatori si sono adeguati. Nei giorni scorsi, un pusher che credeva di non dare nell’occhio è stato sorpreso a vendere hashish a viale Mazzini, nel quartiere Prati. L’uomo aveva il suo pitbull al guinzaglio: gli agenti del commissariato di zona hanno notato uno scambio sospetto con il suo cliente, anche lui accompagnato dal proprio animale domestico.

I due sono stati fermati e perquisiti: i poliziotti hanno sequestrato diverse quantità di droga. Oltre all’arresto per cessione di sostanze stupefacenti, ai due è stata contestata la violazione delle prescrizioni del decreto per contenere la diffusione del coronavirus.

Il giorno prima, a finire in manette è stato un tassista romano 39enne che utilizzava il suo taxi per spacciare cocaina a domicilio. La droga veniva portata sotto casa dei clienti: l’auto è stata notata dai carabinieri in via Romano Guerra, nella zona di Massimina. L’acquirente, un ragazzo di 33 anni, è entrato nella vettura usando lo sportello anteriore e poco dopo è uscito con in tasca quattro dosi di cocaina.

I Carabinieri hanno capito quello che stava accadendo ed hanno perquisito l’auto scoprendo 65 involucri di cocaina e 29mila euro in contanti. Nell’auto è stato trovato anche del materiale utile per confezionare le dosi e i 200 euro appena incassati. Sia il pusher, sia il cliente, sono stati arrrestati.

Infine, a finire dietro le sbarre in questi giorni sempre a Roma è stata una donna di 45 anni. Mercoledì scorso, nel quartiere della Garbatella, la donna è stata scoperta mentre aspettava i suoi clienti seduta su una panchina nei pressi di un supermercato.

La 45enne era pronta a mettersi in fila alla vista degli agenti per così sfuggire ai controlli. Due poliziotti l’hanno però notata mentre consegnava una dose ad un ragazzo in cambio di una banconota. La borsetta della donna è stata perquisita e gli agenti hanno trovato denaro in contante, dosi di hashish ed anche un coltellino a serramanico.

Fonte: Il Giornale