Cuneo. Vitantonio Gioia spara e uccide la moglie poi chiama i carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2014 11:21 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2014 11:21
Cuneo: spara alla moglie, poi si costituisce

Cuneo: spara alla moglie, poi si costituisce

CUNEO – Ha sparato alla moglie “colpevole”, a suo dire di volersi separare. Poi ha preso il telefono per chiamare i carabinieri e costituirsi. Succede a  Fossano, in provincia di Cuneo nella serata del sei maggio.

L’uomo, Vitantonio Gioia, 53 anni per uccidere sua moglie Silvana Allasia, 47 anni, ha usato la pistola con cui lavorava. Gioia, infatti, è una guardia giurata mentre sua moglie lavorava in una scuola per l’infanzia.

Secondo gli investigatori alla base dell’omicidio ci sarebbe proprio quella separazione imminente e i contrasti tra marito e moglie che hanno anche due figli. Gioia, subito dopo aver sparato ha chiamato i carabinieri. E’ arrivata sul posto anche un’ambulanza. Silvana era ancora viva: inutili, però, tutti i tentativi di rianimare la donna.