Gianluca Lotti aveva già ucciso: nel 1998 massacrò la fidanzata con la spranga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 gennaio 2014 16:39 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2014 16:40
Gianluca Lotti aveva già ucciso: nel 1998 massacrò la fidanzata con la spranga

Gianluca Lotti aveva già ucciso: nel 1998 massacrò la fidanzata con la spranga

MONTECATINI (PISTOIA) – Gianluca Lotti aveva giù ucciso prima di ammazzare, giovedì notte, ad accettate il compagno di stanza all’ospedale per disagi mentali Massimo Tarabori, 55 anni. Nel 1998, scrive Marco Gasperetti sul Corriere della Sera, Lotti, 38 anni, era stato condannato per aver ucciso a colpi di spranga la fidanzata, Silvia Gianni, che all’epoca aveva 20 anni. 

Lotti la colpì durante una lite prima con un bastone, poi con una trivella. Venne riconosciuto seminfermo di mente e condannato a 24 anni di carcere. Dopo aver scontato alcuni anni in un penitenziario era stato trasferito nella comunità di Montecatini.