“Se stai leggendo, vuol dire che non ce l’ho fatta”: la lettera della mamma morta di cancro alla figlia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 novembre 2017 16:38 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2017 16:38
lettera-cancro

“Se stai leggendo, vuol dire che non ce l’ho fatta”: la lettera della mamma morta di cancro alla figlia

ROMA – “Se stai leggendo questa lettera, significa che l’operazione non è andata bene. Ho fatto del mio meglio per battere questo terribile male, ma Dio aveva altri piani per me. Per favore, non essere arrabbiata, le cose brutte succedono nella vita e dobbiamo saperle accettare”.

Inizia così una lettera scritta prima di morire da una 55enne, Peggy Summers, alla figlia Hannah, che ha solo 18 anni.

“Voglio – continua la lettera – che tu sia felice, sarai una grande infermiera così come sei una persona meravigliosa. Studia duro e, se volessi fare qualche lavoretto in estate, ricorda sempre di dare la precedenza alla scuola. Sii paziente con papà, per lui non sarà facile e dovrete farvi forza a vicenda”.

“Evita – si legge ancora – di andare in giro da sola e stai attenta alle feste e ai ragazzi, spesso possono essere bugiardi e ricorda di frequentare solo chi ha le tue stesse convinzioni, ti renderà più forte. Ricordati che sarò sempre con te e che sarò sempre fiera di te, come lo sono stata. Non lasciare fuori Dio dalla tua vita e non vergognartene. E se un giorno avrai dei figli, racconta loro che li amo. Sarò sempre sorridente al tuo fianco nei grandi passi che percorrerai nella tua vita. Sono grata a Dio di averti avuta come figlia e di aver condiviso tanti momenti importanti, specialmente nell’ultimo anno. Ama la vita e vivila come fosse l’ultimo giorno, non sappiamo mai quale possa esserlo. E soprattutto ricorda che ti voglio bene più di quanto potresti mai immaginare”. Alla fine, commossa, la figlia ha commentato così su Twitter: “Per favore, abbracciate sempre i vostri genitori e non prendete mai niente per scontato, non si può mai sapere quando li perderemo. Ti voglio bene, mamma”.