Livorno, in questura minaccia di farsi esplodere: “Sono disoccupato”

Pubblicato il 31 gennaio 2013 20:10 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2013 20:16

Livorno, in questura minaccia di farsi esplodere: "Sono disoccupato" LIVORNO – E’ entrato in questura a Livorno con in mano una tanica di benzina e una bombola di gas e ha minacciato di farsi saltare in aria. Gli agenti sono però riusciti a bloccarlo. L’uomo, livornese, 44 anni, padre di due figli, ha pronunciato frasi sconnesse, dicendo di essere disoccupato e di non riuscire a trovare lavoro.

E’ entrato nell’ufficio del corpo di guardia della questura, aprendo la bombola di gas e minacciando un’esplosione. Quattro agenti, però, sono riusciti a immobilizzarlo. Si tratta di una giovane poliziotta, di un sovrintendente della squadra mobile, un ispettore Digos e di un ispettore della divisione amministrativa, che si sono feriti con prognosi da cinque a dieci giorni.