“Macabra foto con un paziente appena morto”, l’infermiera di Lugo indagata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2014 16:00 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2014 16:00
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

RAVENNA – E’ indagata per omicidio volontario un’infermiera di Lugo, accusata dopo che nel sangue di una ottantenne deceduta all’ospedale Umberto I furono trovate tracce di potassio fuori norma.

E adesso l’inchiesta si è allargata con almeno 38 morti giudicate sospette nell’ospedale. Gli inquirenti sono anche alla caccia di una foto macabra: un’immagine in cui la donna comparirebbe in una posa sconveniente insieme al cadavere di un paziente appena deceduto all’Umberto I di Lugo. Una foto scattata da una collega che poi avrebbe inviato l’immagine all’indagata. Episodio poi raccontato dalla collega agli investigatori. Per questo in questi giorni la Procura ha sequestrato, oltre ai computer, anche il cellulare all’indagata, alla ricerca di quello scatto.

L’Ausl a questo punto potrebbe aprire un altro procedimento disciplinare. Oltre che per le morti sospette la donna è indagata anche per il presunto furto di dieci euro ad un paziente.