Milano, in 12 fanno caos su radiobus. Conducente interviene e riceve pugno in faccia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 luglio 2015 14:16 | Ultimo aggiornamento: 5 luglio 2015 14:16
Milano, in 12 fanno caos su radiobus. Conducente interviene e riceve pugno in faccia

Radiobus dell’Atm

MILANO – Una nuova aggressione a un dipendente dell’Azienda Trasporti di Milano. La notte tra sabato 4 luglio e domenica 5, un conducente di 43 anni di un radiobus che ha caricato in piazza XXIV Maggio dodici ragazzi tra i 16 e i 20 anni ha ricevuto un pungo in faccia.

Uno dei ragazzi, dopo i numerosi richiami dell’autista ad avere un comportamento più educato, lo ha colpito. Il dipendente ha raccontato alla polizia di aver caricato i passeggeri attorno all’una e di aver “resistito” alla loro maleducazione fino a via San Virgilio: qui ha fermato il mezzo e ha chiesto a tutti di scendere perché fumavano, imbrattavano i sedili ed erano offensivi nei suoi confronti.

Uno dei ragazzi ha affrontato il conducente e dopo un breve confronto verbale gli ha dato un pugno in faccia. Infine sono tutti scappati mentre l’autista ha chiamato la polizia ed è stato trasportato in condizioni non gravi all’ospedale San Paolo. Venerdì scorso i carabinieri avevano denunciato un egiziano di 32 anni con le accuse di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e minacce gravi per aver aggredito un controllore dell’Atm che gli aveva chiesto il biglietto e per aver morso a una mano un carabiniere intervenuto.  A giugno, un capotreno era stato colpito con un machete da una gang formata da giovani sudamericani.