Milano, non si ferma all’alt: inseguimento con la Polizia che spara per fermarlo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Gennaio 2020 12:52 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2020 12:52
Milano, non si ferma all'alt: inseguimento con la Polizia di Stato che spara alle gomme per fermarlo

Milano, non si ferma all’alt: inseguimento con la Polizia che spara per fermarlo (Foto Ansa)

ROMA – Un uomo di 56 anni è stato arrestato a Milano per resistenza a pubblico ufficiale per non essersi fermato all’alt e, durante un lungo inseguimento in auto per le vie di Milano, per aver speronato mezzi della Polizia di Stato e della Polizia Locale, costringendo gli agenti a esplodere alcuni colpi di pistola ai pneumatici per fermarlo.

L’uomo, che ha precedenti, era alla guida di un furgone e alle 7.45 si è rifiutato di fermarsi all’alt della polizia locale all’altezza di via Fauché. È iniziato così l’inseguimento. Il 56enne ha speronato la prima vettura, in piazza Amati un motociclista della Polizia Locale e una pattuglia sono riusciti a fermarlo e un agente ha tentato invano di aprire la portiera ma a quel punto il fuggiasco è ripartito colpendo la motocicletta e rischiando di investire l’agente. In questo passaggio, secondo quanto ricostruito finora, un agente ha esploso colpi diretti alle gomme.

L’inseguimento è ripreso per alcuni minuti, con l’uomo tallonato dalle Volanti della polizia ed è terminato all’altezza dello svincolo della Tangenziale ovest, dove il furgone si è schiantato contro un guardrail. A quel punto sono stati esplosi altri due colpi che hanno raggiunto gli pneumatici. Ancora da chiarire i motivi della fuga. L’uomo non trasportava droga o armi, aveva solo la patente scaduta. All’interno del veicolo sono stati recuperati biglietti con frasi deliranti. (Fonte Ansa).