Milano, le fanno un tatuaggio muore due giorni dopo. Aveva 23 anni

Pubblicato il 21 Aprile 2013 18:20 | Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2013 18:21

 

Milano, le fanno un tatuaggio muore dopo due giorni

MILANO – Ha fatto un tatuaggio e dopo due giorni è morta. A soli 23 anni. Il pm di Milano Vittoria Mazza ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte di una ragazza di 23 anni  avvenuta per shock settico nella notte tra venerdì e sabato. Giovedì la giovane si era fatta tatuare un disegno sul corpo in un centro specializzato a Milano.

Il pm  ha chiesto ai due ospedali dove la giovane è stata ricoverata le cartelle cliniche e ha disposto l’autopsia, prevista per martedì o mercoledì prossimi, per chiarire se la morte sia stata causata dal tatuaggio, o meglio dal prodotto usato e al quale la ragazza potrebbe essere stata allergica, o da altre ragioni. I carabinieri del Nas hanno già fatto un sopralluogo nel centro dove è stato effettuato il tatuaggio senza, però  registrare irregolarità dal punto di vista igienico-sanitario.

Il caso è stato segnalato alla Procura dai medici del reparto di rianimazione del Policlinico dove venerdì pomeriggio Federica, questo il nome della ragazza, era stata trasferita in condizioni disperate dal San Giuseppe, l’ospedale che in mattinata le ha prestato i primi soccorsi dopo che un’amica ha dato l’allarme.