Monopattini, divieto di parcheggio sui marciapiedi. Ma chi farà i controlli e le multe?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Ottobre 2021 10:51 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2021 14:06
Monopattini, divieto di parcheggio sui marciapiedi. Ma chi farà i controlli e le multe?

Monopattini, divieto di parcheggio sui marciapiedi. Ma chi farà i controlli e le multe? FOTO ANSA

Ai monopattini sarà vietato il parcheggio sui marciapiedi: giusto, spesso infatti i marciapiedi sono diventati quasi impraticabili. Per camminare occorre fare diversi slalom. Ma qualche domanda sorge spontanea. In un paese dove di fatto parcheggiano sui marciapiedi addirittura le macchine. In un paese dove di fatto parcheggiano sui marciapiedi i furgoncini delle consegne e i motorini. Chi farà rispettare il divieto di parcheggio sui marciapiedi dei monopattini? Ma soprattutto, se prima non viene inserita la targa o una forma di riconoscimento, come si identifica la persona da multare?

Monopattini, non solo il divieto di parcheggio sui marciapiedi

Tra le altre nuove regole per fare in modo che i monopattini elettrici vengano considerati come mezzi di trasporto veri e propri, c’è la riduzione della velocità massima da 25 a 20 chilometri e confisca del mezzo nel caso di modifiche che aumentino le prestazioni. Sono alcune delle novità introdotte con emendamento al testo del decreto Trasporti durante l’esame in commissione alla Camera. Previste novità su nuovi monopattini che dovranno avere le frecce e la luce di stop posteriore. Ma per ora di targa e assicurazione non se ne parla.

Il casco? Sì, ma solo agli under 14

Non passa invece l’estensione dell’uso del casco che rimane limitato a 14 anni come prevedono ora le norme sperimentali. Questo vuol dire che chi ha più di 14 anni può andare in giro in monopattino senza casco. Negli ultimi anni quanti incidenti in monopattino hanno coinvolto gli under 14? Uno, forse due.