Nardò, agenti di polizia soccorrono uomo svenuto sul volante: lui si sveglia e li picchia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2018 12:03 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2018 12:03
Nardò, poliziotti aiutano romeno svenuto: lui si sveglia e li picchia

Nardò, agenti di polizia soccorrono uomo svenuto sul volante: lui si sveglia e li picchia

LECCE – Hanno visto un uomo svenuto al volante dell’auto parcheggiata sulla statale e alcuni passanti hanno dato l’allarme. All’arrivo degli agenti di polizia che dovevano aiutarlo, il romeno di 42 anni si è svegliato e ha iniziato a picchiarli. Per questo motivo la sera dell’11 dicembre è stato arrestato con l’accusa di resistenza, violenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale. L’uomo sarà espulso dal territorio nazionale.

Gabriele Laganà sul Giornale scrive che lo straniero, residente a Copertino, era stato notato da alcuni passanti con la sua auto parcheggiata contromano coi fari accesi sulla strada provinciale che conduce a Leverano. Subito si è pensato a un malore, così gli automobilisti hanno allertato le forze dell’ordine.

All’arrivo della polizia l’uomo, che era in stato di ebrezza, ha iniziato a inveire contro gli agenti e poi ha iniziato a picchiarli. Inoltre ha afferrato al collo uno dei poliziotti e ha tentato di strangolarlo, poi l’ha strattonato con violenza. L’altro collega è riuscito a bloccarlo e l’ha fermato. Poi è stato arrestato e portato alla Casa circondariale di Lecce. Una volta espiata la pena, sarà espulso.